Corydoras julii

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Coridora leopardo
Corydoras julii.jpg
Corydoras julii
Stato di conservazione
Status none NE.svg
Specie non valutata
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Actinopterygii
Ordine Siluriformes
Famiglia Callichthyidae
Sottofamiglia Corydoradinae
Genere Corydoras
Specie C. julii
Nomenclatura binomiale
Corydoras julii
Steindachner, 1906

Il coridora leopardo (Corydoras julii Steindachner, 1906) è un pesce osseo della famiglia dei Callictidi.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

La specie è originaria di alcuni affluenti del Rio delle Amazzoni. Predilige le acque leggermente basiche (pH 7,5/8) ed i substrati sabbiosi o ciottolosi a grana fine.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Dimensione[modifica | modifica wikitesto]

In natura misura fino a 6 cm di lunghezza, mentre in acquario raramente supera i 4 cm.

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

Il corpo è massiccio e a forma di triangolo rettangolo, sul cui cateto minore s'innesta la grossa testa dotata di grossi occhi rotondi e bocca a ventosa posta in posizione inferiore, che lascia intuire le abitudini bentoniche della specie: la bocca è circondata da tre paia di barbigli (quattro anteriori più grandi e due più interni di minori dimensioni), che fungono da recettori chimici ed aiutano il pesce a trovare il cibo sul substrato.

Il colore è prevalentemente grigio-biancastro, quasi trasparente: su tutto il corpo sono presenti, in tre file ordinate, delle caratteristiche maculature e variegature nere o blu scure che danno il nome comune alla specie. In alcuni casi, le maculature sono poste in modo tale da dar adito a confusione con l'affine e piuttosto simile Corydoras trilineatus, che tuttavia si differenzia da C. julii per una disposizione delle maculature in gruppi piuttosto che in file. Essendo C. julii più raro e quindi difficile da reperire di C. trilineatus, il suo costo è maggiore: alcuni negozianti lucrano su ciò, vendendo per C. julii esemplari di C. trilineatus[1].
Le pinne sono invece trasparenti: sulla pinna dorsale è presente una grossa macchia nera, mentre sulla coda è presente la continuazione del medesimo disegno maculato del corpo.

Le femmine, a parità d'età, sono più grosse e robuste rispetto ai maschi.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di pesci assai pacifici, che vivono sul fondo in gruppetti di una decina d'individui, nei quali i maschi sono sempre in numero maggiore rispetto alle femmine: talvolta, anche in natura, formano gruppi misti anche con altre specie di Corydoras. Si muovono prevalentemente di notte. Caratteristica comune a tutti i membri del genere è quella di risalire periodicamente in superficie per inghiottire dell'aria atmosferica: viaggiando attraverso il tubo digerente, l'ossigeno presente viene assorbito e gli altri gas espulsi per via rettale.

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di animali onnivori, che si nutrono praticamente di tutto ciò che cade dall'alto: pur avendo una dieta basata sul materiale di origine vegetale, non disdegnano di mangiare piccoli invertebrati nascosti nel substrato o carogne ed esemplari malati di altri animali.

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

La riproduzione avviene solitamente dopo la stagione delle piogge: anche in cattività, per stimolare l'evento riproduttivo si modificano i parametri dell'acqua (diminuzione graduale di durezza e temperatura), mentre per stimolare i riproduttori si tende ad alimentarli con mangimi assai nutrienti, come i tubifex.

Dopo una strenua rincorsa, la femmina depone numerose uova bianche e di forma cilindrica su vari substrati, come rocce piatte e foglie di piante acquatiche, che il maschio provvede a fecondare. Molte delle uova vengono mangiate dai genitori stessi per compensare lo sforzo riproduttivo: alla schiusa i piccoli sono quasi del tutto trasparenti e non presentano ancora il caratteristico apparato boccale rivolto verso il basso degli adulti.

In cattività, questi animali possono vivere anche fino a 15 anni: tuttavia, anche in acquario raramente superano il quinto anno d'età.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Corydoras julii • Callichthyidae • Cat-eLog • PlanetCatfish

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Enciclopedia dei pesci tropicali d'acquario di Esther J. J. Verhoef-Verhallen, Edizioni White Star;
  • Corydoras da Il mio acquario, mensile, dicembre 2003.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Fishbase [1].

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci