Coppa del mondo VIVA 2006

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Coppa del mondo VIVA 2006
VIVA World Cup 2006
Competizione Coppa del mondo VIVA
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione
Date 20 - 24 novembre 2006
Luogo Occitania Occitania
(2 città)
Partecipanti 4
Impianto/i 3 stadi
Risultati
Vincitore Lapponia Lapponia
(1º titolo)
Secondo Monaco Monaco
Terzo Occitania Occitania
Quarto Camerun meridionale Camerun meridionale
Statistiche
Miglior marcatore Lapponia Eirik Lamøy (6)
Lapponia Tom Høgli (6)
Lapponia Steffen Nystrøm (6)
Incontri disputati 4
Gol segnati 48 (12 per incontro)
Cronologia della competizione
2008 Right arrow.svg

La Coppa del mondo VIVA 2006 (ing. VIVA World Cup 2006) è stata la prima edizione competizione mondiale riservata alle selezioni di calcio delle nazioni non riconosciute o riconosciute ma non affiliate né alla FIFA né alle organizzazioni continentali e si è svolta in Occitania tra il 20 novembre ed il 24 novembre 2006.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Torneo inaugurale[modifica | modifica wikitesto]

Nell aprile del 2005 la NF-Board annunciò che la Repubblica Turca di Cipro del Nord era stata scelta per ospitare l'edizione inaugurale della VIVA World Cup, dopo aver ospitato con successo il torneo per celebrare i 50 anni della KTFF, federazione calcistica nazionale, chiamato KTFF 50th Anniversary Cup, a cui presero parte Lapponia, membro dell'NF-Board, e Kosovo, non affiliato alla FIFA. L'NF-Board sperava che 16 selezioni volessero prendervi parte.

Controversie[modifica | modifica wikitesto]

Nella primavera del 2005, fu eletto nella Repubblica Turca di Cipro del Nord un nuovo governo. L'NF-Board accusò il governo di Ferdi Sabit Soyer di voler restringere il numero di nazioni invitate, evitando così potenziali problemi politici. Da parte sua, la KTFF accusò la NF-Board di irragionevoli richieste finanziarie.[1]

L'esito di questi problemi fu che la NF-Board decise di concedere i diritti per l'organizzazione del torneo all'Occitania. In risposta, la KTFF annunciò di voler organizzare un suo torneo, la ELF Cup, disputata in contemporanea alla VIVA World Cup. Alcuni membri dell'NF-Board accettarono l'invito e presero parte alla ELF Cup.

Occitania 2006[modifica | modifica wikitesto]

L'Occitania annunciò che il torneo sarebbe stato giocato tra il 19 ed il 25 novembre 2006, e che le gare si sarebbero disputate a Hyères les Palmiers, vicino Tolone. Il numero di partecipanti fu inizialmente abbassato ad otto, vista la decisione di alcuni membri della NF-Board di partecipare alla ELF Cup, per poi scendere ulteriormente a sei: Monaco, Rom, Lapponia, Camerun meridionale, Papua Occidentale e l'Occitania, ospite del torneo.

In seguito, l'assenza di Papua occidentale e Camerun meridionale all'Assemblea Generale della NF-Board nel settembre del 2006 ed i problemi logistici della selezione dei Rom[2], gettarono nuovi dubbi sul torneo, ormai ridotto a sole tre squadre. Fortunatamente il Camerun meridionale riuscì ad inviare una squadra e le quattro selezioni, dodici in meno di quanto si sperava inizialmente, furono pronte per giocarsi il titolo.

Prima dell'inizio del torneo si presentarono ancora nuovi problemi per gli organizzatori, in quanto gli africani non riuscirono a presentarsi a causa di problemi di visto per i suoi giocatori. La squadra rimase ugualmente iscritta, ma perse tutte le gare a tavolino.

La finale si è disputata il 24 novembre 2006 tra Principato di Monaco e Lapponia, con una schiacciante vittoria di quest'ultima 21-1, che ha portato a 42 le reti segnate dai lapponi nelle quattro gare disputate

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Torneo[modifica | modifica wikitesto]

Tutti gli orari sono UTC+1

Fase a girone[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti G V P S GF GS DR
Lapponia Lapponia 9 3 3 0 0 24 0 +24
Monaco Monaco 6 3 2 0 1 6 16 -10
Occitania Occitania 3 3 1 0 2 5 10 -5
Camerun meridionale Camerun meridionale 0 3 0 0 3 0 9 -9
Costebelle
20 novembre 2006, ore 13:30
Monaco Monaco 3 – 0 Camerun meridionale Camerun meridionale Stade Gaby Robert

Costebelle
20 novembre 2006, ore 15:15
Occitania Occitania 0 – 7 Lapponia Lapponia Stade Gaby Robert


Costebelle
21 novembre 2006, ore 13:30
Lapponia Lapponia 3 – 0 Camerun meridionale Camerun meridionale Stade Gaby Robert

Hyères
21 novembre 2006, ore 15:30
14.30 UTC
Occitania Occitania 2 – 3 Monaco Monaco Stade L'Ayguade


Hyères
23 novembre 2006, ore 13:30
Occitania Occitania 3 – 0 Camerun meridionale Camerun meridionale Stade L'Ayguade

Hyères
23 novembre 2006, ore 15:30
Lapponia Lapponia 14 – 0 Monaco Monaco Stade L'Ayguade

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Hyères
24 novembre 2006, ore 19:00
Lapponia Lapponia 21 – 1 Monaco Monaco Stade Perruc

Campione[modifica | modifica wikitesto]

Campione della Viva World Cup 2006

Sami flag.svg

Lapponia
(Primo titolo)


Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Steve Menary, Worlds apart in World Soccer Magazine, ottobre 2006, p. 105.
  2. ^ (OC) The VIVA World Cup remains in question!, l’Associacion Occitana de Fotbòl official website. URL consultato il 30-10-2006.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Ian King, Roberto Di Maggio, Sener Yelkenci e Marcelo Leme de Arruda, VIVA World Cup 2006, www.rsssf.com. URL consultato il 04-03-2009.
calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio