Connestabile di Francia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
2 ottobre1369: Consegna della spada di connestabile a Bertrand du Guesclin – Miniatura di Jean Fouquet (XV secolo)
Fonte: Bibliothèque nationale de France.

Il connestabile di Francia era il capo delle armate del re.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il connestabile è l'"erede" della funzione di "conte delle scuderie" (comes stabuli) che comparve con gli ultimi imperatori romani e le prime due dinastie francesi[1][2]

Inizialmente si trattava di un semplice incarico di cura dei cavalli delle scuderie reali, poi la sua funzione accrebbe le proprie prerogative sotto i primi capetingi. Istituita nel 1060 dal re di Francia Enrico I, la carica fu subito assimilata a quella di gran scudiero, che sostituì. Il connestabile divenne il comandante delle armate reali dopo il 1191.[3]

Il tradimento del connestabile di Borbone nel 1523 rese la monarchia prudente nell'assegnazione di questa carica. La carica venne poi soppressa il 13 marzo 1627.[4].

Funzioni[modifica | modifica wikitesto]

In assenza del re, il connestabile assumeva il comando dell'esercito. Egli aveva la custodia della spada del re, gliene doveva rendere omaggio e portargliela nel giorno dell'incoronazione.

Nella lettera patente del 10 febbraio 1538, Francesco I precisò incarichi e funzioni del connestabile di Francia Anne de Montmorency :

  • luogotenente generale e rappresentante del Re,
  • capo della polizia militare,
  • amministratore dei fondi per la guerra e nomina i commissari per parate e riviste.
  • i marescialli e gli ammiragli di Francia, i luogotenenti generali, i capitani, i capi militari, i mastri artiglieri, i gouvernatori di città e castelli gli devono obbedienza.

Egli esercita la sua giurisdizione con l'ausilio di un preposto della connestabileria e della mascalcia di Francia alla Table de marbre, su tutto l'esercito e regola gli affari di guerra. La giurisdizione della connestabileria è anche chiamata giustizia militare.

Dopo la soppressione della carica di connestabile, le funzioni connesse vennero esercitate dai marescialli di Francia sotto il controllo del più anziano di essi che assumeva le funzioni prima assegnate al connestabile. In occasione della consacrazione del re, la funzione del connestabile fu rimpiazzata da un membro della corte o dal decano dei marescialli. La funzione di preposto della connestabileria rimase attiva fino alla Rivoluzione francese.

Capetingi[modifica | modifica wikitesto]

Sotto Enrico I, dal 1031 al 1060[modifica | modifica wikitesto]

Sotto Filippo I, dal 1060 al 1108[modifica | modifica wikitesto]

  • Baudry, o Balderic nel 1065
  • Gauthier, verso il 1069
  • Adamo il connstabile, verso il 1075
  • Thibaud de Montmorency, († 1071), senza figli
  • Adelelmo, verso il 1091
  • Gastone di Chaumont, signore di Poissy, verso il 1107
  • Ugo di Chaumont, detto le Borgne, verso il 1108

Sotto Luigi VII, dal 1131 al 1180[modifica | modifica wikitesto]

Sotto Filippo Augusto, dal 1180 al 1223[modifica | modifica wikitesto]

Sotto San Luigi dal 1226 al 1270[modifica | modifica wikitesto]

Arme di Gilles de Trazegnies dit le Brun, connestabile di San Luigi.

Sotto Filippo III, dal 1270 al 1285[modifica | modifica wikitesto]

Sotto Filippo IV il Bello, dal 1285 al 1314[modifica | modifica wikitesto]

  • Raoul II di Clermont-Nesle (†1302), signore di Nesles, 1277-1302
  • Gaucher V di Châtillon (v. 1249-1329), conte di Porcéan, 1302-1329

I Valois[modifica | modifica wikitesto]

Sotto Filippo VI, dal 1328 al 1350[modifica | modifica wikitesto]

Sotto Giovanni il Buono, dal 1351 al 1364[modifica | modifica wikitesto]

Sotto Carlo V, dal 1364 al 1380[modifica | modifica wikitesto]

Sotto Carlo VI, dal 1380 al 1422[modifica | modifica wikitesto]

Arma di Olivier V de Clisson, connestabile di Carlo VI.

Sotto Carlo VII, dal 1422 al 1461[modifica | modifica wikitesto]

Sotto Luigi XI, dal 1461 al 1483[modifica | modifica wikitesto]

Sotto Carlo VIII, dal 1483 al 1498[modifica | modifica wikitesto]

I Valois-Angoulême[modifica | modifica wikitesto]

Sotto Francesco I, dal 1515 al 1547[modifica | modifica wikitesto]

I Borboni[modifica | modifica wikitesto]

Sotto Enrico IV, dal 1589 al 1610[modifica | modifica wikitesto]

Sotto Luigi XIII, dal 1610 al 1643[modifica | modifica wikitesto]

Arma di François de Bonne de Lesdiguières, ultimo connestabile di Francia.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) Gallica BnF: R.P. Anselme Histoire des grands officiers de la couronne de France, avec leur origine et les progrès de leurs familles, Tome second, Paris, 1674
  2. ^ (FR) Sotto la direzione di Claude Gauard, Alain de Libera et Michel Zink, Dictionnaire du Moyen Âge, PUF, Paris, 2002, p. 330 - ISBN 2-13-054339-1
  3. ^ (FR) François Sicard, Histoire des institutions militaires des Français, Tome 1, Paris, 1834
  4. ^ (FR) Les charges militaires - Connétable

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


Francia Portale Francia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Francia