Claude Joseph Rouget de Lisle

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rouget de Lisle canta La Marsigliese, in un dipinto di Isidore Pils

Claude Joseph Rouget de Lisle /klod ʒɔ'zɛf ʀu'ʒɛ də lil/ (Lons-le-Saunier, 10 maggio 1760Choisy-le-Roi, 26 giugno 1836) è stato un poeta e militare francese. Nel 1792, di guarnigione a Strasburgo, dichiarò di aver composto il Chant de guerre de l'armée du Rhin, o La Marseillaise (it., La Marsigliese), diventato l'inno nazionale francese sotto la Terza Repubblica (1870). Il canto riproduce pedissequamente[1] il Tema e variazioni in do maggiore di Giovanni Battista Viotti (1781); la circostanza, unita al fatto che de Lisle, contrariamente alle proprie abitudini, non firmò lo spartito, ha dato adito al sospetto che egli abbia attinto direttamente al tema del compositore vercellese, il quale fu musicista di corte a Parigi e amico di Maria Antonietta.[2]

Rouget de Lisle faceva allora parte dell'Armata del Reno e, durante la notte del 25 aprile di quell'anno, gli fu chiesto di comporre una marcia per l'esercito che doveva entrare in Parigi. In quei giorni, infatti, l'armata era a Strasburgo e la Francia aveva appena dichiarato guerra ad Austria e Prussia.

Dopo alterne fortune durante la Rivoluzione, nel 1796 si ritirò a vita privata. Compose inoltre 25 romanze per canto e pianoforte, 50 Chants français e libretti per opera. Morì in povertà a Choisy-le-Roi e le sue ceneri furono trasferite il 14 luglio 1915 a l'Hôtel des Invalides a Parigi dove si trovano anche quelle di Napoleone.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Video dell'esecuzione del tema variato di Viotti: La Marsigliese? È di un italiano in L'Espresso, 13 maggio 2013. URL consultato il 16 aprile 2013.
  2. ^ Riccardo Lenzi, La Marsigliese? È di un italiano in L'Espresso, 9 maggio 2013. URL consultato il 16 aprile 2014.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 46954735 LCCN: n81032103