Christy Moore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Christy Moore
Christy Moore in concerto alla Philharmonic Hall di Liverpool (ottobre 2008)
Christy Moore in concerto alla Philharmonic Hall di Liverpool (ottobre 2008)
Nazionalità Irlanda Irlanda
Genere Folk
Musica irlandese
Pop
Celtic pop
Periodo di attività 1969 – in attività
Strumento canto
bodhran
chitarra
Gruppi Planxty
Moving Hearts
Album pubblicati 40
Studio 27
Live 6
Raccolte 7
Sito web

Christopher Andrew Moore, meglio conosciuto come Christy Moore (Newbridge - County Kildare, 7 maggio 1945), è un popolare cantante folk, cantautore e chitarrista irlandese.

È conosciuto soprattutto per essere stato tra i membri fondatori dei Planxty.

La formazione dei Planxty[modifica | modifica sorgente]

Moore era originariamente un impiegato di banca con il pallino della musica tradizionale. Uno sciopero del settore bancario, avvenuto negli anni settanta, che durò più di quattordici mesi e che paralizzò di fatto il commercio irlandese, diede a Moore tempo e modo di dare sfogo alla propria passione. Quando lo sciopero si concluse, Moore abbandonò il proprio lavoro per dedicarsi interamente alla musica.

È in occasione della registrazione dell'album Prosperous (così intitolato dal nome del villaggio di Prosperous, nella contea di Kildare, dove l'album fu inciso), che si raccolgono i quattro musicisti che di lì a poco formeranno i Planxty: Liam Óg O'Flynn, Andy Irvine e Dónal Lunny. Inizialmente si chiamarono CLAD, acronimo dei propri nomi, ma presto si decisero per Planxty.

Dopo aver abbandonato i Planxty (che in più occasioni sono tornati in attività) nel 1975, Moore ha dato seguito alla propria carriera solista. Nel 1980, insieme a Lunny ed altri cinque musicist, ha formato i Moving Hearts. Nel 2000, ha pubblicato un'autobiografia, intitolata One Voice (Una voce).

Il bere forte, il dormire nelle ore più disparate, il continuo viaggiare e il ricorrere frequente al cibo takeaway ne hanno compromesso la salute, rendendo necessarie diverse operazioni chirurgiche. Ne è derivato un invito da parte dei medici a limitare la sua produzione artistica. È per questa ragione che il volume di lavoro prodotto a partire dal 1999 risulta drasticamente inferiore rispetto al passato.

L'impegno politico[modifica | modifica sorgente]

Moore è conosciuto anche per la presenza di temi politici e sociali nelle sue canzoni, temi affrontati da una prospettiva repubblicana di sinistra. In più occasioni (tra gli anni settanta e gli ottanta) ha mostrato di essere vicino ai repubblicani degli H-Blocks. E H-Block è intitolato un suo disco (1978), il cui lancio è stato oggetto di cariche della polizia. La stessa tensione politica pervade The Spirit of Freedom (1986). Moore ha anche registrato alcune canzoni di Bobby Sands. Nel 1987, Moore toglie il proprio supporto alle attività militari dell'IRA, soprattutto in risposta all'attentato di Enniskillen.[1]

Esistono poi diverse canzoni politicamente engagé, come On the Blanket (sui repubblicani prigionieri), Viva la Quinta Brigada (intorno ai volontari irlandesi impegnati nella Guerra civile spagnola) e Minds Locked Shut (dedicata alla sanguinosa domenica di Derry).

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Si tratta del cosiddetto Remembrance Day bombing.

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Solo[modifica | modifica sorgente]

Con i Planxty[modifica | modifica sorgente]

Con i Moving Hearts[modifica | modifica sorgente]

Compilation[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 106960553