Charles Howard, II conte di Berkshire

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Charles Howard (1615aprile 1679) fu un nobile inglese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era il figlio di Thomas Howard, I conte di Berkshire e della moglie Lady Elizabeth Cecil.

Fu un pari d'Inghilterra avendo come Visconte Andover, titolo mantenuto dal 1626 al 1669.

Venne creato cavaliere dell'ordine del bagno nel 1626. Fu eletto membro del parlamento per l'Oxford nel 1640 ma non prese mai il posto avendo ricevuto precedentemente il permesso di sedere nella camera dei lords.

Il 10 aprile 1637 sposò Dorothy Savage, figlia di Thomas Savage, I visconte Savage. La coppia ebbe una figlia:

  • Anne (c.1650-19 settembre 1682) che morì senza figli[1].

Fu sostenitore dei reali e fu sergente maggiore della cavalleria nel 1643; fu inoltre Gentleman of the Bedchamber dell'esiliato Carlo II d'Inghilterra dal 1658 al 1660.

Successe a suo padre come conte di Berkshire nel 1669. Essendo un influente membro della nobiltà cattolica, e strenuo difensore del duca di York, Howard finì incolpato come il cugino William Howard, I visconte Stafford di aver aderito al Complotto papale. Per evitare che la sua posizione sfociasse in un'esplicita accusa di tradimento, fuggì nel 1678 dall'Inghilterra da cui non fece più ritorno. Morì in esilio a Parigi l'anno seguente.

Non avendo avuto figli maschi, venne chiamato a succedergli il fratello Thomas.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ George Edward Cokayne, editor, The Complete Baronetage, 5 volumes (c. 1900); reprint, Gloucester, U.K.: Alan Sutton Publishing, 1983), volume III, page 152.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]


Predecessore Conte di Berkshire Successore
Thomas Howard 16691679 Thomas Howard