Cecil Shorts

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cecil Shorts
Dati biografici
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 183 cm
Peso 93 kg
Football americano American football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Wide receiver
Squadra Stemma Jacksonville Jaguars Jacks. Jaguars
Carriera
Giovanili
2006-2010 600px Bianco e Viola.png Mount Union Purple Raiders
Squadre di club
2011- Stemma Jacksonville Jaguars Jacks. Jaguars
Statistiche aggiornate al 27 aprile 2014

Cecil Shorts III (Kent, 22 dicembre 1987) è un giocatore di football americano statunitense che gioca nel ruolo di wide receiver per i Jacksonville Jaguars della National Football League (NFL). Fu scelto nel corso del quarto giro (114 °assoluto) del Draft NFL 2011 dai Jaguars. Al college ha giocato a football alla Mount Union University.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Jacksonville Jaguars[modifica | modifica wikitesto]

Shorts fu scelto nel corso del quarto giro del Draft 2011 dai Jacksonville Jaguars[1]. Nella sua stagione da rookie disputò 10 partite, nessuna delle quali come titolare, ricevendo 2 passaggi per 30 yard e segnando un touchdown su ricezione nella gara di debutto da professionista nella settimana 1 contro i New York Giants.

Nella settimana 8 della stagione 2012, i Jaguars misero in difficoltà i Green Bay Packers ma persero 15-24 con Shorts che stabilì il proprio primato in carriera ricevendo 116 yard[2]. Due settimane dopo il ricevitore giocò ancora bene guadagnando 105 yard e segnando l'unico touchdown dei Jags nella sconfitta contro gli Indianapolis Colts[3]. Shorts segnò un altro touchdown, oltre a ricevere 81 yard, nella sconfitta ai supplementari con gli Houston Texans[4]. Nel turno successivo Jacksonville interruppe una striscia di 7 sconfitte consecutive e Shorts giocò un'altra solida prestazione ricevendo 108 yard e segnando un touchdown[5]. Altre 101 le guadagnò nella settimana 15, non riuscendo però ad evitare la dodicesima sconfitta stagionale[6].

Nella settimana 2 della stagione 2013, Shorts ricevette 8 passaggi per 93 yard ma i Jaguars furono sconfitti dagli Oakland Raiders[7]. La settimana successiva ricevette altre 143 yard ma quasi tutte a risultato ampiamente compromesso contro i Seattle Seahawks[8]. Nella settimana 13 segnò il suo secondo touchdown stagionale nella vittoria contro i Cleveland Browns[9] e andò a segno anche nella vittoria del giovedì successivo sugli Houston Texans[10].

Il primo touchdown del 2014, Shorts lo ricevette nella settimana 3 dal quarterback rookie Blake Bortles nella sconfitta coi Colts[11].

Vittorie e premi[modifica | modifica wikitesto]

Nessuno

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Partite totali 37
Partite da titolare 21
Ricezioni 123
Yard su ricezione 1.786
Touchdown su ricezione 11

Statistiche aggiornate alla stagione 2013

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) "Cecil Shorts III, DS #20 WR, Mount Union", NFL Draft Scout.com, 2011. URL consultato il 22 agosto 2012.
  2. ^ (EN) Game Center: Jacksonville 15 Green Bay 24, NFL.com, 28 ottobre 2012. URL consultato il 28 ottobre 2012.
  3. ^ (EN) Game Center: Indianapolis 27 Jacksonville 10, NFL.com, 8 novembre 2012. URL consultato il 9 novembre 2012.
  4. ^ (EN) Game Center: Jacksonville 37 Houston 43, NFL.com, 18 novembre 2012. URL consultato il 19 novembre 2012.
  5. ^ (EN) Game Center: Tennessee 19 Jacksonville 24, NFL.com, 25 novembre 2012. URL consultato il 27 novembre 2012.
  6. ^ (EN) Game Center: Jacksonville 3 Miami 24, NFL.com, 16 dicembre 2012. URL consultato il 18 dicembre 2012.
  7. ^ (EN) Game Center: Jackonsville 9 Oakland 19, NFL.com, 15 settembre 2013. URL consultato il 16 settembre 2013.
  8. ^ (EN) Game Center: Jacksonville 17 Seattle 45, NFL.com, 22 settembre 2013. URL consultato il 23 settembre 2013.
  9. ^ (EN) Game Center: Jacksonville 32 Cleveland Browns, NFL.com, 1º dicembre 2013. URL consultato il 2 dicembre 2013.
  10. ^ (EN) Game Center: Houston 20 Jacksonville 27, NFL.com, 6 dicembre 2013. URL consultato il 6 dicembre 2013.
  11. ^ (EN) Game Center: Indianapolis 44 Jacksonville 17, NFL.com, 22 settembre 2014. URL consultato il 22 settembre 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]