Cassio Dione (console 291)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Cassio Dione (latino: Cassius Dio; fl. 291-297; ... – ...) fu un senatore e uomo politico romano di età imperiale.

Lo storico Cassio Dione Cocceiano, console morto nel 230 circa, fu probabilmente suo nonno o il suo bisnonno. La sua famiglia era di Nicea in Bitinia.

Cassio Dione fu console nel 291, proconsole d'Africa nel 295 (probabilmente dal 1º luglio 294 al 1º luglio 295) per esercitare la prefettura urbana di Roma dal 18 febbraio 296 al 297.

Possedeva una casa sul Palatino, la Domus Dionis, ed è elencato tra i senatori che versarono 400.000 sesterzi a testa per l'erezione di un edificio (CIL VI, 37118).

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Predecessore
Imperatore Cesare Gaio Aurelio Valerio Diocleziano Augusto IV,
Imperatore Cesare Marco Aurelio Valerio Massimiano Augusto III
Console romano
291
con Gaio Giunio Tiberiano II
Successore
Afranio Annibaliano,
Giulio Asclepiodoto
Predecessore
Tito Claudio Marco Aurelio Aristobulo
Praefectus urbi
18 febbraio 296297
Successore
Afranio Annibaliano