Carcharhinus cautus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Squalo nervoso
Immagine di Carcharhinus cautus mancante
Stato di conservazione
Status none DD.svg
Dati insufficienti[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Chondrichthyes
Sottoclasse Elasmobranchii
Ordine Carcharhiniformes
Famiglia Carcharhinidae
Genere Carcharhinus
Specie C. cautus
Nomenclatura binomiale
Carcharhinus cautus
(Whitley, 1945)
Areale

Carcharhinus cautus distmap.png

Lo squalo nervoso (Carcharhinus cautus) è una specie di squalo della famiglia dei Carcarinidi. Vive nelle acque intorno all'Australia, alla Papua Nuova Guinea e alle Isole Salomone. Deve il nome alla timidezza che ha nei confronti di nuotatori e subacquei.

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Lo squalo nervoso vive nelle acque tropicali dell'Oceano Indiano orientale e dell'Oceano Pacifico meridionale, nella zona compresa tra i 5° S e i 30° S di latitudine, in Australia (Queensland ed Australia Occidentale), Papua Nuova Guinea e Isole Salomone. Vive soprattutto nelle acque poco profonde della piattaforma continentale e, forse, anche in acque più profonde[2].

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Lo squalo nervoso è uno squalo di medie dimensioni che raggiunge in media 100-130 centimetri; alcuni esemplari, però, raggiungono anche i 150 centimetri. Il dorso è grigio-bruno con riflessi color bronzo; il ventre e i lati sono bianchi. Le pinne dorsali, pettorali e caudale hanno il bordo nero; quelle pettorali e la caudale hanno l'apice nero.

Ha una pinna anale e due pinne dorsali. La prima pinna dorsale è alta e a forma di falce, mentre la seconda, più piccola, è pari al 3-4% dell'intera lunghezza del corpo. Come tutti gli altri membri del suo ordine ha cinque fessure branchiali.

Lo squalo nervoso ricorda molto nell'aspetto le altre specie del genere Carcharhinus, soprattutto lo squalo pinnanera di barriera (Carcharhinus melanopterus), con cui viene spesso confuso.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Lo squalo nervoso si nutre soprattutto di pesci di fondale e, in misura minore, di crostacei e calamari. La riproduzione è vivipara e gli embrioni in sviluppo ricavano nutrimento dal sacco vitellino della placenta. Dopo un periodo di gestazione di 8-9 mesi la femmina partorisce una nidiata composta da 1-5 piccoli lunghi 35-40 centimetri.

Conservazione[modifica | modifica sorgente]

Lo squalo nervoso viene generalmente considerato innocuo per l'uomo, dato che cerca di evitare qualsiasi incontro con esso. Viene catturato per la carne, ma in numero molto ridotto, tanto che generalmente la specie non viene considerata in pericolo.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Fowler, S. & Cavanagh, R.D. (Shark Red List Authority) 2003, Carcharhinus cautus in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.1, IUCN, 2014.
  2. ^ Carcharhinus cautus in FishBase.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci