Caratteristiche dei materiali

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

I materiali sono tutte le sostanze, naturali o artificiali, che servono per costruire gli oggetti. Ogni materiale si divide per le sue caratteristiche o proprietà che lo rendono adatto per certi impieghi.

CONFRONTIAMO LE PROPRIETà DI 8 MATERIALI:

  • Il legno è leggero e tenace;
  • La carta è flessibile e piegabile;
  • La stoffa è flessibile e ripiegabile;
  • La pelle è rigida e flessibile;
  • La ceramica è tenace e dura
  • il vetro è trasparente e fragile
  • L'acciaio è resistente e tenace;
  • La plastica è leggera e tenace.

CLASSIFICAZIONE DEI MATERIALI:

I MATERIALI STRUTTURALI, cioè rigidi e solidi, servono per costruire gli oggetti. ogni materiale è costituito da sostanze con molte caratteristiche:

  • Il legno;
  • La carta;
  • IL tessuto;
  • La pelle;
  • La pietra;
  • La ceramica;
  • il vetro;
  • I metalli;
  • Le plastiche;

I nuovi materiali sono i semiconduttori, i nuovi prodotti ceramici, le bioplastiche.

  • Esistono anche i MATERIALI NON STRUTTURALI, cioè i prodotti chimici di complemento:
  • Le cere;
  • Gli smalti;
  • Le colle;
  • I coloranti

Le caratteristiche dei materiali possono essere suddivise in:

  • proprietà fisiche;
  • proprietà meccaniche;
  • proprietà tecnologiche.


Proprietà fisiche

Le proprietà fisiche caratterizzano il comportamento di un materiale durante trasformazioni fisiche. Sono la conseguenza della struttura e della composizione chimica del materiale:

Proprietà meccaniche[modifica | modifica wikitesto]

Riguardano le capacità di resistere ad impatti. Tra le proprietà meccaniche si annoverano:[1]

  • Compressione
  • Trazione
  • Flessione
  • Torsione
  • Taglio

Proprietà tecnologiche[modifica | modifica wikitesto]

Tra le proprietà tecnologiche si hanno: