Camaret-sur-Mer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Camaret-sur-Mer
comune
Camaret-sur-Mer – Stemma
(dettagli)
Camaret-sur-Mer – Veduta
Localizzazione
Stato Francia Francia
Regione Blason de Bretagne 3d.svg Bretagna
Dipartimento Blason département fr Finistère.svg Finistère
Arrondissement Châteaulin
Cantone Crozon
Territorio
Coordinate 48°17′N 4°36′W / 48.283333°N 4.6°W48.283333; -4.6 (Camaret-sur-Mer)Coordinate: 48°17′N 4°36′W / 48.283333°N 4.6°W48.283333; -4.6 (Camaret-sur-Mer)
Superficie 11,64 km²
Abitanti 2 619[1] (2009)
Densità 225 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale 29570
Fuso orario UTC+1
Codice INSEE 29022
Cartografia
Mappa di localizzazione: Francia
Camaret-sur-Mer

Camaret-sur-Mer (in bretone: Kameled[2]) è una nota località balneare sul mer d'Iroise (Oceano Atlantico) e un comune francese di 2.619 abitanti situato nella Penisola di Crozon, dipartimento del Finistère, regione della Bretagna.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il 18 giugno 1694 si svolse la battaglia di Camaret, un tentativo di sbarco anglo-olandese nel corso della guerra della Grande Alleanza. In quell'occasione l'artiglieria francese, sita presso la torre di Vauban ancora in costruzione e comandata dallo stesso Vauban, respinse l'attacco, e il successo ottenuto valse alla cittadina l'esenzione dall'imposta di focatico fino alla rivoluzione francese.

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti

Edifici d'interesse[modifica | modifica sorgente]

Torre Vauban[modifica | modifica sorgente]

Edificio celebre di Camaret è la Torre di Vauban (Tour Vauban), costruita a partire dal 1689 come parte centrale delle fortificazioni realizzate dall'ingegnere militare Sébastien Le Prestre de Vauban.[2]

Chapelle-de-Notre-Dame-de-Rocamadour[modifica | modifica sorgente]

Altro edificio famoso è la Chapelle-de-Notre-Dame-de-Rocamadour, una cappella costruita nel XVI secolo sulla sporgenza nota come Sillon de Camaret.[3]

Economia[modifica | modifica sorgente]

Tra le attività principali di Camaret vi è la pesca, in particolare quella dell'astice, che agli inizi del XX secolo sostituì quella delle sardine.[2]

Città gemellate[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ INSEE popolazione legale totale 2009
  2. ^ a b c A.A.V.V. Bretagna, Dorling Kindersley, London, 2003 - Mondadori, Milano, 2004, p. 146
  3. ^ A.A.V.V. Bretagna, cit., p. 147
Francia Portale Francia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Francia