Guerra della Grande Alleanza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Guerra della Grande Alleanza
Guglielmo III e Luigi XIV. Acerrimi nemici, i due sovrani si sfidarono sui campi di battaglia tra alterne vicende per più di vent'anni, divenendo le figure emblematiche della seconda metà del XVII secolo.
Guglielmo III e Luigi XIV. Acerrimi nemici, i due sovrani si sfidarono sui campi di battaglia tra alterne vicende per più di vent'anni, divenendo le figure emblematiche della seconda metà del XVII secolo.
Data 24 settembre 1688 - 20 settembre 1697[1]
Luogo Europa continentale, Irlanda e Nord America
Casus belli Disputa sulla successione dell'Elettorato di Colonia
Esito Indecisivo, firma del Trattato di Ryswick
Modifiche territoriali La Francia perde tutti i territori occupati tranne la città di Strasburgo
Schieramenti
Comandanti
Effettivi
~250,000 uomini
275 navi
~440,000 uomini
221 navi
Voci di guerre presenti su Wikipedia

La Guerra della Grande Alleanza – anche detta Guerra dei Nove Anni o, più raramente, Guerra della Lega d’Augusta o Guerra di Successione al Palatinato – fu un vasto conflitto svoltosi tra il 1688 e il 1697 prevalentemente nell’Europa continentale, ma che coinvolse anche come teatri secondari l’Irlanda ed il Nord America. Essa si colloca nel contesto della grande sfida fra la casata dei Borbone e quella degli Asburgo, nonché del lungo duello personale tra Guglielmo III d’Orange e Luigi XIV.

Con la ratifica del Trattato di Nimega, che pose fine alla Guerra franco-olandese (1672-1678), Luigi XIV minacciò di assicurarsi una stabile egemonia sull’Europa. Tuttavia dal 1680 il Sacro Romano Impero sotto la guida dell’Imperatore Leopoldo I aveva iniziato a riguadagnare prestigio ed autorità, in particolare grazie alla vittoriosa campagna militare condotta nei Balcani contro l’Impero Ottomano. Questo successo spinse Leopoldo ed i suoi alleati – vari principati tedeschi, la Spagna e la Svezia – a formare il 9 giugno 1686 un’alleanza difensiva, detta Lega di Augusta, in opposizione alla Francia.

Il 5 novembre del 1688, invocato dai Sette Immortali, il Principe d’Orange passò la Manica con una potente flotta ed invase l’Inghilterra dando inizio alla Gloriosa Rivoluzione e alla conseguente deposizione di Giacomo II. Divenuto ora Re d’Inghilterra, oltre che Statolder (letteralmente reggitore dello stato) delle Province Unite, Guglielmo fu in grado così di formare quella coalizione anti-francese che da lungo tempo aveva ponderato. Il 12 maggio 1689, Guglielmo III e Leopoldo I inaugurarono la Grande Alleanza con l’intento di riportare la Francia ai precedenti confini designati dalla Pace di Vestfalia.

All'indomani dell'attacco francese al Palatinato, regione europea situata a cavallo tra Francia e Germania, anche il Ducato di Savoia (che sarà costretto a firmare un trattato separato con la Francia prima della fine della guerra) si unì alla Grande Alleanza. Le battaglie si protrassero per nove anni in diverse regioni europee per sfociare nel Trattato di Ryswick del 1697. La pace fu siglata da Luigi XIV perché la Francia non riusciva più a sostenere le enormi spese belliche. Con la pace di Ryswick il re perse tutte le terre conquistate, tranne la città di Strasburgo.

Cronologia della guerra[modifica | modifica sorgente]

1688

1689

1690

1691

1692

1693

1694

  • Maggio: offensiva del Duca di Noailles in Catalogna.
  • 18 giugno: gli inglesi tentano di sbarcare a Brest.
  • Fine giugno: Jean Bart, vincitore della battaglia di Texel, s'impadronisce di un convoglio olandese.
  • Agosto: il Duca di Lussemburgo blocca la frontiera settentrionale della Francia.

1695

1696

1697

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Tutte le date presenti sono in accordo con il Calendario Gregoriano (Nuovo Stile), sebbene al tempo della Guerra della Grande Alleanza l'Inghilterra ed altri paesi usassero ancora il Calendario Giuliano (Vecchio Stile). Così per esempio la battaglia del Boyne avvenne l'11 giugno (N.S.) o il 1 giugno (V.S.).
  2. ^ Entrata in guerra nel 1689. L'esercito inglese di Guglielmo III includeva anche truppe scozzesi, gallesi ed irlandesi. Il termine Gran Bretagna entrò in uso solo dopo l'Atto d'Unione del 1707.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Aubrey, Philip (1979). The Defeat of James Stuart's Armada 1692. Leicester University Press. ISBN 0-7185-1168-9
  • Bromley, J. S. (ed.) (1971). The New Cambridge Modern History VI: The Rise of Great Britain and Russia 1688–1725. Cambridge University Press. ISBN 0-521-07524-6
  • Chandler, David G (1990). The Art of Warfare in the Age of Marlborough. Spellmount Limited. ISBN 0-946771-42-1
  • Childs, John (1991). The Nine Years' War and the British Army. Manchester University Press. ISBN 0-7190-3461-2
  • Childs, John (2003). Warfare in the Seventeenth Century. Cassell. ISBN 0-304-36373-1
  • Doyle, William (2001). Short Oxford History of France – Old Regime France. Oxford University Press. ISBN 0-19-873129-9
  • Elson, Henry William (1908). History of the United States of America, Volume 1. The MacMillan Company
  • Kinross, John (1998). The Boyne and Aughrim: The War of the Two Kings. The Windrush Press. ISBN 1-900624-07-9
  • David Lovejoy, The Glorious Revolution in America, Middletown, CT, Wesleyan University Press, 1987, ISBN 978-0-8195-6177-0, OCLC 14212813.
  • Lynn, John A (1999). The Wars of Louis XIV: 1667–1714. Longman. ISBN 0-582-05629-2
  • McKay, Derek (1977). Prince Eugene of Savoy. Thames and Hudson Ltd. ISBN 0-500-87007-1
  • McKay, Derek & Scott, H. M (1984). The Rise of the Great Powers: 1648–1815. Longman. ISBN 0-582-48554-1
  • Miller, John (2000). James II. Yale University Press. ISBN 0-300-08728-4
  • Rodger N.A.M (2006). The Command of the Ocean: A Naval History of Britain 1649–1815, Penguin. ISBN 0-14-102690-1
  • Rowlands, Guy (2000). Louis XIV, Vittorio Amedeo II and French Military Failure in Italy, 1689–96. The English Historical Review 115(462): 534–69
  • Simms, Brendan (2008). Three Victories and a Defeat: The Rise and Fall of the First British Empire. Penguin. ISBN 978-0-14-028984-8
  • Spielman, John (1977). Leopold I of Austria. Thames and Hudson Ltd. ISBN 0-500-87005-5
  • Storrs, Christopher (1999). War, Diplomacy and the Rise of Savoy, 1690–1720. Cambridge University Press. ISBN 0-521-55146-3
  • Symcox, Geoffrey (ed.) (1973). War, Diplomacy, and Imperialism: 1618–1763. Harper & Row. ISBN 0-06-139500-5
  • Taylor, Alan (2002). American Colonies: The Settling of North America. Penguin. ISBN 0-14-200210-0
  • Wolf, John B (1962). The Emergence of the Great Powers: 1685–1715. Harper & Row. ISBN 0-06-139750-4
  • Wolf, John B. (1970). Louis XIV. Panther Books. ISBN 0-586-03332-7
  • Baxter, Stephen (1966). William III and the Defence of European Liberty. London
  • Childs, John (1980). The Army, James II and the Glorious Revolution. Manchester University Press
  • Childs, John (1987). The British Army of William III 1698–1702. Manchester University Press
  • Lynn, John A (1997). Giant of Grand the Siècle: The French Army 1610–1715. Cambridge University Press
  • Symcox, Geoffrey (1974). The Crisis of French Sea Power 1688–1697: From the guerre d'escadre to the guerre de course. L’Aia

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]