Buzkashi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Buzkashi

Il buzkashi è uno sport equestre tradizionale dell'Asia centrale ed è lo sport nazionale dell'Afghanistan e del Kazakistan.

Il nome significa letteralmente "acchiappa la capra", ed è praticato su un grande campo, la cui lunghezza può variare da circa 400 m. alle dimensioni di un campo da calcio, da due squadre di chapandoz (cavalieri); tradizionalmente il gioco veniva praticato come "tutti contro tutti", ma poi venne riformato con la suddivisione in due squadre. Lo scopo dello scontro è quello di impadronirsi della carcassa di una capra (boz) e di lanciarla oltre a un segno di demarcazione o in una area definita; il gioco è sostanzialmente violento, nel senso che non esistono particolari regole, o quantomeno non esistono regole scritte: è concesso, ad esempio, colpire il cavaliere avversario o il suo cavallo con il frustino, spingersi e strattonarsi reciprocamente. Sono frequenti gravi infortuni causati dagli urti e dalle cadute da cavallo.

L'origine di questo gioco sembra risalire ai tempi della prima invasione dei Mongoli di Gengis Khan: si racconta che i prigionieri che venivano catturati in battaglia, venissero posti in mezzo ad uno spazio piuttosto vasto come oggetto di contenzioso da parte dei soldati; si aggiudicava il possesso del prigioniero, il cavaliere che riusciva ad afferrarlo dopo una sfrenata corsa a cavallo.un tempo l'oggetto della violenta contesa era la mandria del nemico.

I talebani proibirono il buzkashi ritenendolo immorale, ma in seguito alla caduta del regime si è ripreso a praticarlo [1][2].

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • In una scena di Rambo 3 il protagonista partecipa ad una partita.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Afghanistan: By Their Sports, Ye Shall Know Them - TIME
  2. ^ USATODAY.com - Afghans revive 'buzkashi'

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]