Breil/Brigels

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Breil/Brigels
comune
Breil/Brigels – Stemma
Localizzazione
Stato Svizzera Svizzera
Cantone Wappen Graubünden matt.svg Grigioni
Distretto Surselva
Amministrazione
Lingue ufficiali Romancio
Territorio
Coordinate 46°46′N 9°04′E / 46.766667°N 9.066667°E46.766667; 9.066667 (Breil/Brigels)Coordinate: 46°46′N 9°04′E / 46.766667°N 9.066667°E46.766667; 9.066667 (Breil/Brigels)
Altitudine 1.287 m s.l.m.
Superficie 50,84 km²
Abitanti 1 311 (2003)
Densità 25,79 ab./km²
Frazioni Cuort, Danis, Dardin, Tavanasa
Comuni confinanti Glarona Sud (GL), Obersaxen, Schlans, Trun, Waltensburg/Vuorz
Altre informazioni
Cod. postale 7165
Prefisso 081
Fuso orario UTC+1
Codice OFS 3981
Targa GR
Circolo Disentis
Cartografia
Mappa di localizzazione: Svizzera
Breil/Brigels
Breil/Brigels – Mappa
Sito istituzionale

Breil/Brigels è un comune svizzero del Canton Grigioni di 1.311 abitanti. Breil è il nome romancio del comune, Brigels quello tedesco. Sopra il villaggio vi è pure la riserva naturale di Scatlé.

La chiesa di Breil/Brigels

Geografia[modifica | modifica sorgente]

Il comune è situato nella Surselva,sul fondo valle scorre il Reno Anteriore, nel villaggio di Breil/Brigels scorre il fiume Flem che alimenta il lago artificiale di Breil, a monte si trova il Pizzo Dado, il Pizzo Durschin e il passo Lembra (in tedesco Kisten)

Economia[modifica | modifica sorgente]

L'economia locale trae impulso dalle centrali elettriche di Breil/Brigels e Tavanasa, oltre che dal turismo estivo e invernale.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Nella frazione comunale di Dardin sono state ritrovate pietre cuppelliformi preistoriche. Vi sono anche tracce di attività umana in epoca romana. Sul territorio si trovano le rovine di una fortificazione e una chiesa dell'Alto Medioevo, inoltre a est di Breil/Brigels si trova la Torre di Marmola, distrutta da un incendio nel 1496, facente parte probabilmente di un'abazia.
Grazie al passo Lembra in passato intratteneva scambi commerciali con il Canton Glarona.
Tra il 1550 e il 1631 la peste ha mietuto nel villaggio ben 636 vittime.
Dal 1945 è sede di un poligono di tiro per la difesa contraerea dell'esercito svizzero.

Lingua[modifica | modifica sorgente]

Gli ultimi dati del 1990 indicano che l'80 per cento della popolazione parlava il Romancio sursilvano

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica sorgente]

La Chaplutta San Sielvi è sottoposta a tutela da parte della Protezione Beni Culturali

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

AA. VV., Storia dei Grigioni, 3 volumi, Collana «Storia dei Grigioni», Edizioni Casagrande, Bellinzona 2000

Comuni gemellati[modifica | modifica sorgente]

Gammelshausen(Germania Germania)

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Inventario dei beni culturali svizzeri d'importanza nazionale e regionale

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Svizzera Portale Svizzera: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Svizzera