Braunite

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Braunite
Braunite Manganese oxide and silicate Kuratomi Mine, Tsukumi-shi, Oita-ken, Kyushu, Japan 2382.jpg
Classificazione Strunz (ed. 10) 9.AG.05
Formula chimica Mn2+Mn3+6(SiO4)O8
Proprietà cristallografiche
Gruppo cristallino dimetrico
Sistema cristallino tetragonale
Classe di simmetria ditetragonale bipiramidale
Parametri di cella a=9,41, c=18,8, Z=8, V=1664,70
Gruppo puntuale 4/m 2/m 2/m
Gruppo spaziale I 41/acd
Proprietà fisiche
Densità 4,72-4,83 g/cm³
Durezza (Mohs) 6 - 6½
Sfaldatura perfetta secondo {112}
Frattura concoide
Colore nero brunastro, grigio acciaio
Lucentezza submetallica
Opacità opaca
Striscio nero
Diffusione  
Si invita a seguire lo schema di Modello di voce - Minerale

La braunite è un minerale di manganese appartenente al gruppo omonimo. Il nome è stato attribuito in onore del mineralogista tedesco Kammerath Braun (1790-1872).

Abito cristallino[modifica | modifica wikitesto]

Origine e giacitura[modifica | modifica wikitesto]

La braunite si forma per metamorfosi di silicati di manganese e per alterazione meteorica.

Forma in cui si presenta in natura[modifica | modifica wikitesto]

La braunite si presenta generalmente in masse compatte.

Varietà[modifica | modifica wikitesto]

La braunite-II è una varietà di braunite ricca di calcio.

Miniere[modifica | modifica wikitesto]

La miniera di braunite più importante d'Italia era quella di Gambatesa, in Val Graveglia, vicino a Chiavari. La produzione della miniera arrivò negli anni sessanta del XX secolo a 50.000 tonnellate annue[1]. La concessione della miniera era nel 1972 di 65 ettari.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fonte dal sito della miniera di Gambatesa

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

mineralogia Portale Mineralogia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mineralogia