Bistecca

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Una bistecca cotta alla brace.

La bistecca è un tipo di taglio di carne, solitamente di bovino ma anche di suino o altri animali, come il pollo o la renna. Il taglio viene effettuato solitamente in modo perpendicolare ai muscoli dell'animale in modo da aumentare la tenerezza della carne. La bistecca, che si presenta generalmente con l'aspetto di una "fetta" di carne, viene cotta e consumata principalmente alla griglia, ai ferri o fritta. I tagli della zona lombare o del costato vengono cotti molto velocemente per evitare l'indurimento della carne, mentre i tagli di collo o girello vengono cotti lentamente o inteneriti meccanicamente.

In molte zone europee, la bistecca più diffusa è, quasi per antonomasia, la bistecca alla fiorentina, chiamata in lingua inglese "T-Bone steak" per via del caratteristico osso a forma di T. Tuttavia, soprattutto nella cultura statunitense il concetto di bistecca è molto più vasto, comprendendo un gran numero di tipi di bistecche, differenziate principalmente dal tipo di taglio della carne.

Bistecche di bovino[modifica | modifica sorgente]

Bistecca di renna.
Costata di manzo da 400gr o Rib eye steak.
Tagliata di bistecca.
Bistecca di controfiletto o Sirloin steak.
Bistecca Chuletón spagnola.

Italia[modifica | modifica sorgente]

Dal taglio del costato

Dal taglio della lombata

Dal taglio della coscia

Dal taglio dei garretti anteriori e posteriori

Dal taglio della pancia

  • Bistecca di fiocco o bistecca di punta di petto

Stati Uniti[1][modifica | modifica sorgente]

Dal taglio del collo (chuck)

Dal taglio del costato (rib)

Dal taglio della lombata (loin)

Dal taglio del controfiletto (sirloin)

Dai tagli di grilletto, fesa e scamone (round)

Dai tagli di petto e garretti (brisket, shank e foreshank)

Dai tagli di pancia e taglio reale (flank e plate)

Bistecche di suino[modifica | modifica sorgente]

Bistecche di equino[modifica | modifica sorgente]

Altre bistecche[modifica | modifica sorgente]

La bistecca può essere tagliata anche dalla carne di altri animali, quali il pollo, il tacchino e altri volatili, ovini e caprini.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Rick Bakas, Retail beef cuts explained, Rickbakas.com, 2 gennaio 2011. URL consultato l'8 aprile 2011.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Cucina Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cucina