BirdLife International

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

BirdLife International, in origine denominata International Council for bird Preservation (ICBP), è un’Organizzazione non governativa (ONG) che si prefigge come scopo la protezione e la conservazione delle varie specie aviarie esistenti al mondo (soprattutto di quelle più a rischio) e la restaurazione e preservazione dei loro naturali habitat. Può contare sull’aiuto di tutte le organizzazioni nazionali in essa federate che si propongono il medesimo fine (per l’Italia abbiamo la LIPU – Lega Italiana per la Protezione degli Uccelli), oltre che di ecologisti ed ornitologi professionisti e di migliaia di esperti naturalisti volontari in tutto il globo. È l’autorità di riferimento per la cosiddetta “Lista Rossa” dell’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura, la lista delle specie animali più a rischio a livello mondiale.

L’organizzazione ha visto i natali nel 1922 per volontà degli ornitologi Gilbert Pearson e Jean Théodore Delacour, con il nome di International Council for Bird Preservation. L’attività di questo gruppo conobbe, tuttavia, una fase di stallo dopo la Seconda guerra mondiale e non riprese i lavori prima del 1983 con la nomina di professionisti ai posti di direzione (nel 1993 sarà cambiato il nome in quello odierno).

L’attuale presidente è la Principessa Takamado del Giappone; tra quelli passati, si annoverano anche personalità di spicco e altri reali come la Noor di Giordania.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Sito internet di BirdLife International