Battaglia di Romani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Battaglia di Romani
Forze britanniche accampate in un'oasi
Forze britanniche accampate in un'oasi
Data 3 – 5 agosto 1916
Luogo Penisola del Sinai, Egitto
Esito Vittoria inglese
Schieramenti
Comandanti
Effettivi
14.000 16.000
Perdite
1.130 9.200 di cui 4.000 prigionieri
Voci di battaglie presenti su Wikipedia

La battaglia di Romani si combatté tra il 3 e il 5 agosto 1916 durante la prima guerra mondiale presso il villaggio di Romani, a circa 23 miglia dal canale di Suez presso l'antica Pelusium ed il monte Sinai. Nella notte del 3 agosto 1916 truppe ottomane al comando del generale tedesco Friedrich Freiherr Kress von Kressenstein, inviato da Berlino proprio per aiutare i turchi nella guerra che per loro si stava rivelando difficile, attaccarono le forze imperiali britanniche. Il controllo del forte di Romani era vitale per una qualunque offensiva verso il canale.

I britannici vinsero con un contingente formato dalla 52nd (Lowland) Division e dalla Anzac Mounted Division della Egyptian Expeditionary Force (EEF) su una forza congiunta ottomano-tedesca che aveva marciato attraverso il Sinai; questo episodio marcò la fine della campagna per la difesa del canale di Suez, nota in tedesco come Offensive zur Eroberung des Suezkanals ed in turco come İkinci Kanal Harekâtı, iniziata il 26 gennaio 1915.

La battaglia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

guerra Portale Guerra: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di guerra