Barbara Kent

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'attrice in una scena del film del 1933 Oliver Twist

Barbara Kent, nome d'arte di Barbara Cloutman[1] (Gadsby, 16 dicembre 1907Palm Desert, 13 ottobre 2011), è stata un'attrice cinematografica canadese naturalizzata statunitense, molto popolare durante l'era del cinema muto.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nata nel piccolo villaggio di Gadsby (Alberta) in Canada, nel 1925 vinse il premio di bellezza Miss Hollywood Pageant ed in quello stesso anno intraprese la sua carriera cinematografica per la Universal Studios recitando in piccoli ruoli.

Grazie alla sua statura minuta e al suo viso dall'espressione vispa si impose come attrice in ruoli secondari in numerose commedie, al fianco di attori come Reginald Denny, non disdegnando ruoli drammatici come nella pellicola del 1926 La carne e il diavolo al fianco della grande Greta Garbo. Nel 1927 attrasse l'attenzione della critica e del pubblico per una scena osé nella pellicola No Man's Law, con Oliver Hardy, dove nuota nuda in una piscina. Proprio questo ruolo la condusse ad essere selezionata fra le WAMPAS Baby Stars, insieme a Patricia Avery, Rita Carewe, Helene Costello ed altre splendide ragazze. Riuscì a sopravvivere all'introduzione del sonoro, grazie soprattutto all'esordio nella prima pellicola sonora Evviva il pericolo! del grande attore comico Harold Lloyd nel 1929. Riuscì ad ottenere ruoli di un certo rilievo nei successivi sei anni, fino alla sua acclamata interpretazione nella versione cinematografica del 1933 di Oliver Twist, al fianco di Irving Pichel e Dickie Moore.

Nel 1934 decise di interrompere la sua carriera cinematografica per sposare l'agente Harry E. Edington. Dopo un anno di pausa, tornò sul set per interpretare la sua ultima pellicola nel 1935, ritirandosi poi definitivamente dalle scene.

Dopo la morte del marito nel 1949 si ritirò a vita privata. A metà degli anni 1950 si risposò con Jack Monroe, un ingegnere della Lockheed[2], e visse a Sun Valley nell'Idaho per trasferirsi successivamente a Palm Desert in California, dove è vissuta fino alla morte a 103 anni nel 2011. L'attrice si è sempre rifiutata di rilasciare interviste e di apparire in pubblico, soprattutto per ricordare i suoi anni passati nel mondo del cinema, e alla sua scomparsa i giornali l'hanno definita "l'ultima diva del muto".

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Kent era il cognome da nubile della madre, From the Bigknife to the Battle : Gadsby and area. URL consultato il 22 ottobre 2011.
  2. ^ Bruce Weber, Barbara Kent, Star of Silent Movies, Dies at 103, The New York Times, 19 ottobre 2011. URL consultato il 22 ottobre 2011.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 18657982 LCCN: n85151660