Bácsalmás

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bácsalmás
comune
Bácsalmás – Stemma
Localizzazione
Stato Ungheria Ungheria
Regione Grande Pianura Meridionale
Provincia Bacs-kiskun-megye.svg Bács-Kiskun
Territorio
Coordinate 46°07′26.15″N 19°19′34.68″E / 46.12393°N 19.3263°E46.12393; 19.3263 (Bácsalmás)Coordinate: 46°07′26.15″N 19°19′34.68″E / 46.12393°N 19.3263°E46.12393; 19.3263 (Bácsalmás)
Superficie 108,32 km²
Abitanti 7 045 (2009)
Densità 65,04 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale 6430
Prefisso 79
Fuso orario UTC+1
Cartografia
Mappa di localizzazione: Ungheria
Bácsalmás
Sito istituzionale

Bácsalmás (in serbo Аљмаш, Aljmaš, in tedesco Almasch) è una città dell'Ungheria situata nella provincia di Bács-Kiskun, nell'Ungheria meridionale di 7.045 abitanti (dato 2009)[1], vicino al confine con la Serbia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel medio evo la regione divenne sotto il controllo dei Magiari, che assorbì gli Slavi e gli Avari, come testimoniano scavi archeologici effettuati nel territorio. Nel XV secolo fu dominata da János Hunyadi. La città è menzionata per la prima volta in un documento ufficiale nel 1543. Con l'invasione da parte dell'Impero Ottomano la popolazione fu sostituita da croati e bosniaci. A seguito della Battaglia di Zenta la città passò sotto il dominio asburgico e fece parte del Confine Militare, la provincia che segnava il confine coi turchi. Nel 1772 ricevette un Polittico scritto in croato che rifletteva la maggioranza etnica. Un decennio dopo si stabilirono diverse famiglie tedesche che costituirono l'etnia prevalente della città fino alla seconda guerra mondiale.

A partire dal XIX secolo si evidenziò uno sviluppo della viticoltura, esportata anche in Austria e in Boemia e, con la costruzione delle prime ferrovie, divenne un importante nodo ferroviario.

Nel 1941 la popolazione era di 13.000 abitanti, due terzi dei quali di origine tedesca (Svevi del Danubio) che vennero in gran parte espulsi dopo la guerra e sostituiti da ungheresi provenienti dalla Slovacchia. Ottenne lo status di città nel 1986, quando aveva una popolazione di poco superiore agli 8.000 abitanti. Con la caduta del comunismo diverse fabbriche chiusero e anche il settore agricolo, in seguito privatizzato, risentì della crisi contribuendo ad un ulteriore spopolamento.

Demografia[modifica | modifica wikitesto]

Secondo i dati del censimento 2001 il 93,5% degli abitanti è di etnia ungherese, il 3,0% di etnia tedesca[2]

Persone celebri[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ abitanti 2009. URL consultato il 26 gennaio 2011.
  2. ^ demografia 2001. URL consultato il 25 gennaio 2011.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Dr. Mihály Mandics: A magyarországi bunyevác-horvátok története, Budapest, 1987.
  • Horváth, Sövény, Harton: Bácsalmás, Szekszárd, 1999.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Ungheria Portale Ungheria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Ungheria