Asian Five Nations 2008

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Asian Five Nations 2008
2008 Asian Five Nations
Competizione Asian Five Nations
Sport Rugby union pictogram.svg Rugby a 15
Edizione
Organizzatore ARFU
Date dal 26 aprile
al 24 maggio 2008
(Top 5)
Partecipanti 5
Formula girone all'italiana
Risultati
Vincitore Giappone Giappone
(1º titolo)
Secondo Corea del Sud Corea del Sud
Terzo Hong Kong Hong Kong
Promozioni Singapore Singapore (in Top 5)
Thailandia Thailandia (in 1ª div.)
Guam Guam
Indonesia Indonesia
Iran Iran
Filippine Filippine (in 3ª div.)
Retrocessioni Golfo Arabico Golfo Arabico (in 1ª div.)
Cina Cina (in 2ª div.)
Statistiche
Miglior marcatore Kazakistan Maksim Lifontov (55)
Record mete Giappone Bryce Robins (7)
Gare 10 (in Top 5)
Cronologia della competizione
2009 Right arrow.svg

L’Asian Five Nations 2008 (in inglese 2008 Asian Five Nations e, per esigenze di sponsorizzazione, 2008 HSBC Asian 5 Nations) fu la 1ª edizione dell'Asian Five Nations organizzato dalla ARFU, nonché in assoluto il 23º campionato asiatico di rugby a 15.

La prima e la seconda divisione di tale torneo funsero da primo turno delle qualificazioni asiatiche alla Coppa del Mondo di rugby 2011[1]. La vincitrice della prima divisione, infatti, guadagnò la promozione al Top 5 dell’edizione 2009, e parimenti la vincitrice della seconda divisione fu ammessa alla prima divisione successiva; entrambe concorsero a formare il Top 5 del 2010 che funse da turno finale di qualificazione[1].

Il torneo vide la vittoria del Giappone[2] di John Kirwan che, nell’occasione, si laureò per la diciottesima volta campione d’Asia; a retrocedere nella prima divisione fu la selezione del Golfo Arabico, che così uscì dall’élite del rugby asiatico[3] per rientrarvi brevemente due anni più tardi e successivamente venire soppressa dall’International Rugby Board[4]. Miglior marcatore del Top 5 fu il kazako Maksim Lifontov (55 punti), mentre il record di mete, con 7, andò al giapponese Bryce Robins[5].

Per quanto riguarda la prima divisione, la Cina non partecipò al torneo che si tenne a Taiwan per via di complicazioni burocratiche interne nella richiesta dei visti di espatrio dei propri giocatori[6], e fu quindi automaticamente retrocessa alla seconda divisione del 2009; a essere promossa al Top 5 2009 fu Singapore[2].

La seconda divisione, che si tenne a Bangkok in Thailandia, a differenza di tutte le altre si svolse con il sistema dell’eliminazione diretta e vide la vittoria della compagine di casa con conseguente promozione in prima divisione[2].

Si tennero inoltre tre tornei regionali per assegnare le squadre alla terza divisione del 2009, uno tra le squadre del Pacifico asiatico che si tenne a Guam e fu vinto dalle Filippine[2], uno per le squadre del Sudest asiatico che si tenne a Giacarta, in Indonesia, e fu vinto dalla formazione di casa[2] e, infine, uno a Biškek in Kirghizistan che vide la vittoria dell’Iran[2]; tra le seconde classificate emerse Guam, la migliore delle piazzate al posto d’onore, che passò alla terza divisione insieme alle tre vincitrici delle zone.

Per tutte le fasi a gironi il sistema di punteggio fu una variante di quello adottato dalle squadre dell’Emisfero Sud, vale a dire 5 punti (invece di 4) per la vittoria, 2 punti per il pareggio, 0 punti per la sconfitta; un eventuale punto di bonus sia per avere realizzato almeno quattro mete in un incontro e un ulteriore eventuale punto di bonus per la sconfitta con sette o meno punti di scarto.


Top 5[modifica | modifica wikitesto]

Incheon
26 aprile 2008, ore 14 UTC+9
Corea del Sud Corea del Sud 17 – 39 Giappone Giappone Munhak Stadium (2 000 spett.)
Arbitro Golfo Arabico Thomas Woolf

al-'Ayn
26 aprile 2008
Golfo Arabico Golfo Arabico 12 – 20 Hong Kong Hong Kong

Osaka
3 maggio 2008, ore 13:01 UTC+9
Giappone Giappone 114 – 6 Golfo Arabico Golfo Arabico Kintetsu Hanazono Stadium (4 526 spett.)
Arbitro Hong Kong Steve Foley

Hong Kong
3 maggio 2008
Hong Kong Hong Kong 23 – 17 Kazakistan Kazakistan King's Stadium

Doha
9 maggio 2008
Golfo Arabico Golfo Arabico 20 – 43 Corea del Sud Corea del Sud Al Arabi Stadium

Almaty
10 maggio 2008
Kazakistan Kazakistan 6 – 82 Giappone Giappone

Seul
17 maggio 2008
Corea del Sud Corea del Sud 40 – 21 Kazakistan Kazakistan

Niigata
18 maggio 2008, ore 14 UTC+9
Giappone Giappone 75 – 29 Hong Kong Hong Kong Big Swan Stadium (7 862 spett.)
Arbitro Golfo Arabico Grant Bateman

Hong Kong
24 maggio 2008
Hong Kong Hong Kong 24 – 50 Corea del Sud Corea del Sud King's Stadium

Taldyqorǧan
24 maggio 2008
Kazakistan Kazakistan 56 – 27 Golfo Arabico Golfo Arabico

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Squadra G V N P P+ P- diff. B PT
Giappone Giappone 4 4 0 0 310 58 +252 4 24
Corea del Sud Corea del Sud 4 3 0 1 150 104 +46 3 18
Hong Kong Hong Kong 4 2 0 2 96 154 -58 1 11
Kazakistan Kazakistan 4 1 0 3 100 172 -72 2 7
Golfo Arabico Golfo Arabico 4 0 0 4 65 233 -168 1 1


1ª divisione[modifica | modifica wikitesto]

Data Incontro Risultato Sede
11-11-2008 Sri LankaSingapore 20–20 Tainan
13-11-2008 SingaporeTaiwan 23–22 Tainan
15-11-2008 TaiwanSri Lanka 35–23 Tainan
Classifica G V N P P+ P- diff. B PT
Singapore Singapore 2 1 1 0 43 42 +1 1 8
Taiwan Taiwan 2 1 0 1 57 46 +11 2 7
Sri Lanka Sri Lanka 2 0 1 1 43 55 -12 1 3
Cina Cina - - - - - - - - -


2ª divisione[modifica | modifica wikitesto]

Semifinali Finale
11 giugno 2008
  Thailandia Thailandia   30  
  India India   22  
 
14 giugno 2008
      Thailandia Thailandia   30
    Malesia Malesia   7
Finale 3º posto
11 giugno 2008 14 giugno 2008
  Malesia Malesia   30   India India   92
  Pakistan Pakistan   5     Pakistan Pakistan   0


Divisioni regionali[modifica | modifica wikitesto]

Pacifico[modifica | modifica wikitesto]

Data Incontro Risultato Sede
28-6-2008 GuamBrunei 74–0 Guam
2-7-2008 BruneiFilippine 0–101 Guam
5-7-2008 GuamFilippine 8–20 Guam
Classifica G V N P P+ P- diff. B PT
Filippine Filippine 2 2 0 0 121 8 +113 0 12
'Guam Guam 2 1 0 1 82 20 +62 0 6
Brunei Brunei 2 0 0 2 0 175 -175 0 0

Sudest[modifica | modifica wikitesto]

Data Incontro Risultato Sede
12-7-2008 LaosCambogia 33–0 Giacarta
15-7-2008 IndonesiaLaos 23–11 Giacarta
19-7-2008 IndonesiaCambogia 55–3 Giacarta
Classifica G V N P P+ P- diff. B PT
Indonesia Indonesia 2 2 0 0 78 14 +64 1 11
Laos Laos 2 1 0 1 44 23 +21 1 5
Cambogia Cambogia 2 0 0 2 3 88 -85 0 0

Asia Centrale[modifica | modifica wikitesto]

Data Incontro Risultato Sede
5-10-2008 IranKirghizistan 30–8 Biškek
8-10-2008 IranUzbekistan 8–6 Biškek
10-10-2008 KirghizistanUzbekistan 15–15 Biškek
Classifica G V N P P+ P- diff. B PT
Iran Iran 2 2 0 0 38 22 +16 0 10
Uzbekistan Uzbekistan 2 0 1 1 21 23 -2 1 3
Kirghizistan Kirghizistan 2 0 1 1 31 45 -14 1 3

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Rugby World Cup 2011 Qualifier Chart (PDF) in Rugby World Cup, International Rugby Board, p. 6. URL consultato il 22 ottobre 2014 (archiviato dall'url originale il 6 luglio 2009).
  2. ^ a b c d e f (EN) Japan reaffirms position as Asia’s number one in IRB Sevens, International Rugby Board, 16 dicembre 2008. URL consultato il 27 ottobre 2014 (archiviato dall'url originale il 27 ottobre 2014).
  3. ^ (EN) Gulf drop out of Asia's top tier in 7 Days (Dubai), 25 maggio 2008. URL consultato il 27 ottobre 2014 (archiviato dall'url originale il 27 ottobre 2014).
  4. ^ (EN) Tom Hanratty, Bahrain RFC look to retain status as region's best in Gulf Daily News (Manama), 9 settembre 2010. URL consultato il 27 ottobre 2014 (archiviato dall'url originale il 27 ottobre 2014).
  5. ^ (EN) Kazakhstan finish A5N campaign with win in ESPN Scrum, 25 maggio 2008. URL consultato il 29 ottobre 2014.
  6. ^ (EN) China rugby team pulls out of tourney in Taipei Times, 12 novembre 2008, p. 20. URL consultato il 27 ottobre 2014 (archiviato dall'url originale il 14 febbraio 2009).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


rugby Portale Rugby: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rugby