Arrondissement di Gex

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Arrondissement di Gex
arrondissement
Arrondissement de Gex
Localizzazione
Stato Francia Francia
Regione Blason Rhône-Alpes Gendarmerie.svg Rodano-Alpi
Dipartimento Blason département fr Ain.svg Ain
Amministrazione
Capoluogo Gex
Territorio
Coordinate
del capoluogo
46°19′00″N 6°04′00″E / 46.316667°N 6.066667°E46.316667; 6.066667 (Arrondissement di Gex)Coordinate: 46°19′00″N 6°04′00″E / 46.316667°N 6.066667°E46.316667; 6.066667 (Arrondissement di Gex)
Superficie 426 km²
Abitanti 73 701 (2008)
Densità 173,01 ab./km²
Cantoni 3
Comuni 29
Altre informazioni
Fuso orario UTC+1
Cartografia
Mappa di localizzazione: Francia
Arrondissement di Gex – Mappa

L'arrondissement di Gex (anche detto, con il nome storico, Pays de Gex) è una divisione amministrativa francese, situata nel dipartimento dell'Ain, nella regione del Rodano-Alpi.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Durante l'età feudale il Pays de Gex venne eretto in signoria o baronia e divenne appannaggio dei cadetti dei conti del Genevese[1].

Ugo di Ginevra fu l'ultimo signore della baronia di Gex in quanto nel 1353 Amedeo VI di Savoia detto il "Conte Verde" si impadronì del Pays de Gex e lo annetté ai propri stati. L'annessione fu confermata dal trattato di Parigi del 1355 con il Delfinato. La storia del Pays de Gex si confuse perciò per due secoli con quella dei Savoia.

Il castello di Ferney-Voltaire

Nel 1536 Francesco I di Francia entrò in guerra contro i Savoia nell'ambito della guerra d'Italia contro Carlo V. Allora il Canton Berna, che aveva appena annesso il pays de Vaud a spese dei Savoia, ne approfittò per impadronirsi anche del pays de Gex. La signoria divenne allora un baliaggio bernese e vi fu introdotta la Riforma. Il territorio fu successivamente restituito ai Savoia dai trattati di Nyon del 1563 e di Losanna del 1564.

Nel 1589 i cantoni svizzeri si impadronirono nuovamente del paese[2]ed il pays de Gex passò sotto la Repubblica di Ginevra. Il duca Carlo Emanuele I di Savoia sferrò una controffensiva nel 1599, ma commise l'errore di reclamare la corona di Francia, provocando l'intervento del re di Francia Enrico IV, che invase la Bresse e il Bugey[3]. Il Pays de Gex fu definitivamente ceduto alla Francia, insieme alle altre due provincie, con il trattato di Lione del 1601 ed aggregato alla generalità di Borgogna.

Nel 1754 Voltaire, temendo di essere indesiderato a Parigi, s'istallò a Ferney, dove fece costruire il castello e trasformò il villaggio facendovi costruire a proprie spese più di cento abitazioni per artigiani e commercianti[4]. Il comune verrà perciò ribattezzato in suo onore Ferney-Voltaire.

Nel 1790 il Pays de Gex fu assegnato al nuovo dipartimento dell'Ain. Otto anni più tardi, in seguito all'espansione della Francia rivoluzionaria, il territorio fu aggregato al nuovo dipartimento del Lemano. Larrondissement di Gex fu creato nel 1815, quando il territorio relativo tornò dal dipartimento del Lemano, non più esistente, al dipartimento dell'Ain. Larrondissement, soppresso nel 1926, fu definitivamente restaurato nel 1933.

Composizione[modifica | modifica wikitesto]

L'arrondissement è composto da 29 comuni raggruppati in 3 cantoni:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Victor Adolphe Malte-Brun, L'Ain - Géographie, histoire,statistique, administration, 1882
  2. ^ Bénédicte et Jean-Jacques Fénié, Dictionnaire des pays et provinces de France, pag.165, Éditions Sud Ouest, 2000
  3. ^ Jules Baux, Histoire de la réunion à la France des provinces de Bresse, Bugey et Gex, 1852
  4. ^ Victor Adolphe Malte-Brun, L'Ain - Géographie, histoire,statistique, administration, 1882

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Bandiera della Francia Francia · Arrondissement del Rodano-Alpi Bandiera del Rodano-Alpi
Albertville | Annecy | Belley | Bonneville | Bourg-en-Bresse | Chambéry | Die | Gex | Grenoble | Largentière | Lione | Montbrison | Nantua | Nyons | Privas | Roanne | Saint-Jean-de-Maurienne | Saint-Julien-en-Genevois | Saint-Étienne | Thonon-les-Bains | La Tour-du-Pin | Tournon-sur-Rhône | Valence | Vienne | Villefranche-sur-Saône
Francia Portale Francia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Francia