Angry Boys

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Angry Boys
Titolo originale Angry Boys
Paese Australia
Anno 2011
Formato serie TV
Genere Commedia Mockumentary
Stagioni 1
Episodi 12
Durata 28 min
Lingua originale Inglese
Caratteristiche tecniche
Aspect ratio
Colore Colore
Audio Sonoro
Crediti
Ideatore Chris Lilley
Interpreti e personaggi
  • Chris Lilley
Produttore esecutivo Chris Lilley, Debbie Lee e Laura Waters
Casa di produzione Princess Pictures, ABC e HBO
Prima visione
Prima TV Australia
Dal 11 maggio 2011
Al 27 luglio 2011
Rete televisiva ABC1

Angry Boys è una serie televisiva mockumentary australiana scritta e interpretata da Chris Lilley.

Continuando lo stile mockumentary delle sue precedenti serie, lo show indaga sulle vite dei giovani maschi del 21° secolo - sulle loro influenze, i loro sogni, ambizioni ecc. In Angry Boys, Lilley interpreta diversi personaggi: S.mouse, un rapper americano; Jen, un manipolatore di madre giapponese; Blake Oakfield, un campione di surf; Ruth "Gran" Sims, una guardia del centro di detenzione minorile; and her grandchildren, South Australian twins Daniel and Nathan Sims.

La serie è una co-produzione tra l'Australian Broadcasting Corporation ed il canale via caso statunitense HBO, con una pre-vendita per BBC Three nel Regno Unito.[1] Girato a Melbourne, Los Angeles e Tokyo, Angry Boys è stato trasmesso per la prima volta l'11 maggio 2011 alle ore 21:00 sul canale ABC1.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

I produttori esecutivi Chris Lilley e Laura Waters hanno riunito la stessa squadra di collaboratori di Summer Heights High e We Can Be Heroes per creare sei personaggi per la serie.[1] Ciò ha incluso il direttore del casting, direttore della fotografia, cameraman, Dipartimento artistico, costumista, truccatore, sopralluoghi, primo aiuto regista, compositore e editore.[1] Il 25 agosto 2009 il The Daily Telegraph ha riferito che Lilley aveva pianificato di pubblicare una serie seguente a Summer Heights High, dopo anni di lavorazione.[2] Un casting si è tenuto il 30 settembre 2009 per i ruoli di una donna afro-americana (di età compresa tra i 18 e i 25 anni) per interpretare una modella di nome LaFonda, di un maschio afro-americano, (di età compresa tra i 50e i 65 anni) per interpretare un personaggio chiamato Carter e uno skateboarder professionista maschio giapponese-americano, (di età compresa tra i 16 e i 20 anni) per interpretare Corey.[3][4] Il 2 ottobre 2009 è stato rivelato che Lilley stava cercando diversi attori americani per farli apparire nella serie.[4] L'Australian Broadcasting Corporation (ABC) ha anche rivelato alcuni dettagli sulla serie, confermando che si sarebbe chiamata Angry Boys e che sarebbe stata co-prodotta dalla ABC e dal network statunitense HBO.[5]

Ai provini per 89 ruoli principali e 1.228 comparse si sono presentate più di 3.500 persone, sia attori famosi che esordienti provenienti da tutta l'Australia e dall'estero.[1] Angry Boys è stato girato in più di sette mesi in più di 70 luoghi tra l'Australia, Los Angeles e Tokyo.[1]La serie è stata montata in un periodo di 12 mesi.[1] Una anteprima della serie è stata trasmessa il 16 marzo 2011, introducendo alcuni dei nuovi personaggi e mostrando il ritorno dei gemelli Daniel e Nathan Sims di We Can Be Heroes.[6] L'anteprma è stata mostrata anche durante il Comic Relief benefit nel Regno Unito il 18 marzo 2011.[7] Durante un'intervista con The Age nel maggio 2011, Waters ha detto che volevano the series to be a "challenge" to make it more "fun" and believes that they have "taken everything to the next level".[8] Angry Boys è stato trasmesso per la prima volta l'11 maggio 2011 alle ore 21:00 sul canale ABC1.[9]

Musica[modifica | modifica wikitesto]

Il tema musicale di Angry Boys è stato scritto e prodotto da Lilley.[1] Bryony Marks ha aiutato Lilley ad arrangiare il tema musicale ed ha prodotto tutte le musiche di scena.[1] È stato registrato nel corso di un certo numero di sedute con la Melbourne Symphony Orchestra, con Lilley al piano per alcune parti.[1] Lilley ha anche scritto e prodotto tutte le canzoni della serie, incluse le canzoni rap di S.mouse, e le ha registrate nel suo studio di casa.[1][10]


Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j Angry Boys: About the Series, ABC1. URL consultato l'11 maggio 2011.
  2. ^ Chris Lilley's Summer Heights High follow-up in The Daily Telegraph (Surry Hills), News Limited, 25 agosto 2009. URL consultato l'11 maggio 2011.
  3. ^ Chris Lilley's on the lookout in Perth Now (Perth), The Sunday Times, 1º ottobre 2009. URL consultato l'11 maggio 2011.
  4. ^ a b http://www.tvtonight.com.au/2009/10/untitled-chris-lilley-hbo-project-casting.html
  5. ^ http://www.tvtonight.com.au/2009/10/chris-lilley-lands-joint-abc-hbo-bbc-series.html
  6. ^ Collin Vickery, First look at Chris Lilley's new comedy series Angry Boys in The Daily Telegraph (Surry Hills), News Limited, 16 marzo 2011. URL consultato l'11 maggio 2011.
  7. ^ http://www.tvtonight.com.au/2011/03/angry-boys-glimpse-coming-soon.html
  8. ^ Rebecca Davies, Chris Lilley: 'Angry Boys' Jen is mean', Digital Spy, 11 maggio 2011. URL consultato il 12 maggio 2011.
  9. ^ Angry Boys, ABC Television. URL consultato l'11 maggio 2011 (archiviato dall'url originale l'11 maggio 2011).
  10. ^ Erin O'Dwyer, A bit weird and getting paid for it in The Sydney Morning Herald (Sydney), Fairfax Media, 14 maggio 2011. URL consultato il 17 maggio 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]