Andrew Wakefield

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Andrew Jeremy Wakefield (1957) è un ex medico e chirurgo britannico, conosciuto principalmente per una pubblicazione scientifica fraudolenta del 1998 in cui sosteneva la correlazione, oggi smentita, tra il vaccino trivalente MPR (morbillo, parotite, rosolia) e la comparsa di autismo e malattie intestinali.[1] [2]

Lo studio fu presto ritirato: si scoprì che Wakefield era stato pagato per alterare i risultati al fine di supportare una serie di cause giudiziarie intentate da un avvocato contro le case farmaceutiche produttrici dei vaccini[3]. Inoltre si scoprì che Wakefield aveva brevettato un sistema di vaccini separato per sostituire il trivalente che aveva additato come causa dell'autismo[3].

Lo studio fraudolento di Wakefield[modifica | modifica wikitesto]

Dopo quattro anni dalla pubblicazione dell’articolo nessun altro ricercatore era riuscito a riprodurre i risultati di Wakefield, o a confermare la sua ipotesi sulla correlazione tra disordini gastrointestinali infantili e autismo[4].

Vaccini ed autismo: un mito da sfatare

Il lavoro di Wakefield determinò nel Regno Unito un drastico calo delle coperture vaccinali e in numerosi Paesi il mancato raggiungimento di adeguati livelli di immunizzazione, con conseguente aumento dell'incidenza del morbillo e delle sue complicanze. Nella comunità scientifica il lavoro di Wakefield stimolò un'ampia discussione e già i primi studi scientifici, condotti negli anni immediatamente successivi, smentirono i risultati della ricerca del medico inglese. Nel 2004 il giornalista Brian Deer condusse un'accurata inchiesta che mise in evidenza come la ricerca di Wakefield fosse stata condotta in modo irregolare, con finalità prevalentemente economiche. Nel 2010 Wakefield venne espulso dall'ordine dei medici britannico, mentre lo studio venne ritirato da “Lancet”. Le ricerche scientifiche condotte negli anni più recenti confermano l'inconsistenza della relazione tra vaccino MPR ed autismo, mettendo in luce la possibile associazione con altri fattori, come presenza di un processo autoimmunitario, iperattivazione dei mastociti a livello ipotalamico, utilizzo del paracetamolo in bambini geneticamente predisposti.[5]

Il reporter Brian Deer, in un'inchiesta del 2004 del Sunday Times, rilevò un conflitto di interessi economici non dichiarato da parte di Wakefield[6], a causa del quale la maggior parte dei suoi coautori ritirò il supporto sull’interpretazione degli studi[7].

Il General Medical Council britannico (GMC) instaurò una indagine per condotta antiscientifica su Wakefield e due suoi ex colleghi.[8] Gli investigatori analizzarono le numerose scoperte di Deer su Wakefield, tra cui l’aver sottoposto senza necessità bambini autistici a punture lombari e altre procedure mediche invasive non necessarie[9], come colonscopie, e l’aver agito senza la necessaria approvazione etica da parte di un comitato di controllo istituzionale.

Il 28 gennaio 2010, una tribunale di 5 membri designati del GMC trovò provate le accuse, tra cui quattro episodi di disonestà e 12 episodi di abuso su bambini mentalmente disagiati[10]. I giudici stabilirono che Wakefield era “venuto meno ai suoi obblighi di consulente responsabile”, sia agendo contro gli interessi dei suoi pazienti che “in modo disonesto e irresponsabile” nelle sue ricerche pubblicate[11][12][13].

Il Lancet pubblicò immediatamente una completa ritrattazione dell’articolo del 1998, sulla base delle conclusioni del GMC, evidenziando che i contenuti del manoscritto erano stati falsificati[14]. Wakefield venne radiato dal Medical Register nel maggio 2010, con una dichiarazione di falsificazione disonesta delle ricerche sul Lancet[15], e non può praticare la professione medica nel Regno Unito[16].

Nel gennaio 2011, un articolo di Brian Deer sul British Medical Journal era accompagnato da un editoriale che definiva il lavoro di Wakefield come una “elaborata frode”[17][2][18].

In un secondo articolo[19], Deer dichiara come Wakefield contasse di lanciare un’iniziativa commerciale approfittando della paura della vaccinazione MPR, guadagnando dai test medici e dalle "cause scatenate dai test"[20]. Nel novembre 2011, un ulteriore articolo del Journal[21] rivelò che, in base ai dati originali, i bambini coinvolti nella ricerca di Wakefield non soffrivano di malattie infiammatorie intestinali, contrariamente a quanto sostenuto dal medico sul Lancet[22][23].

Gli studi di Wakefield e le raccomandazioni pubbliche contro l’uso del vaccino trivalente MPR sono correlate a una diminuzione delle vaccinazioni in Gran Bretagna e a un corrispondente aumento del numero di casi di morbillo, che hanno portato episodi gravi e morti[24][25][26].

Wakefield ha continuato a difendere le sue ricerche e le sue conclusioni, negando che si trattasse di frode, di una bufala o di un motivo di guadagno[27][28].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Godlee F., Smith J., Marcovitch H., Wakefield's article linking MMR vaccine and autism was fraudulent in BMJ, vol. 342, 2011, p. c7452, DOI:10.1136/bmj.c7452.
  2. ^ a b Study linking vaccine to autism was fraud, Associated Press, 6 gennaio 2011. URL consultato il 6 gennaio 2011.
  3. ^ a b Vaccini: Wakefield, vaccini, autismo e denaro (II parte) a cura di Salvo di Grazia
  4. ^ Black C., Kaye J.A., Jick H., Relation of childhood gastrointestinal disorders to autism: nested case-control study using data from the UK General Practice Research Database in BMJ, vol. 325, nº 7361, agosto 2002, pp. 419–21, DOI:10.1136/bmj.325.7361.419, PMC 119436, PMID 12193358.
  5. ^ [Vaccini ed autismo: un mito da sfatare
  6. ^ Deer, Brian, Revealed: MMR research scandal in The Sunday Times (Londra), 22 febbraio 2004. URL consultato il 12 dicembre 2012.
  7. ^ McKee, Maggie, Controversial MMR and autism study retracted in New Scientist, 4 marzo 2004. URL consultato il 10 agosto 2007 (archiviato il 13 agosto 2007).
  8. ^ MMR doctor 'to face GMC charges', BBC News, 12 giugno 2006. URL consultato il 10 agosto 2007 (archiviato il 2 settembre 2007).
  9. ^ Ferriman A, MP raises new allegations against Andrew Wakefield in BMJ, vol. 328, nº 7442, marzo 2004, p. 726, DOI:10.1136/bmj.328.7442.726-a, PMC 381348, PMID 15612092.
  10. ^ Deer, Brian, General Medical Council, Fitness to Practise Panel Hearing, 28 January 2010, Andrew Wakefield, John Walker-Smith & Simon Murch (PDF), briandeer.com. URL consultato il 6 gennaio 2011 (archiviato il 13 dicembre 2010).
  11. ^ MMR-row doctor failed in his duties in Yorkshire Evening Post, 28 gennaio 2010. URL consultato il 28 gennaio 2010 (archiviato il 30 gennaio 2010).
  12. ^ Nick Triggle, MMR scare doctor 'acted unethically', panel finds, BBC News, 28 gennaio 2010. URL consultato il 28 gennaio 2010 (archiviato il 28 gennaio 2010).
  13. ^ Boseley, Sarah, Andrew Wakefield found 'irresponsible' by GMC over MMR vaccine scare in The Guardian (Londra), 28 gennaio 2010. URL consultato il 9 gennaio 2011 (archiviato il 14 febbraio 2011).
  14. ^ The Editors Of The Lancet, Retraction—Ileal-lymphoid-nodular hyperplasia, non-specific colitis, and pervasive developmental disorder in children in The Lancet, vol. 375, nº 9713, febbraio 2010, p. 445, DOI:10.1016/S0140-6736(10)60175-4, PMID 20137807.
  15. ^ General Medical Council, Fitness to Practise Panel Hearing, 24 May 2010, Andrew Wakefield, Determination of Serious Professional Misconduct (PDF), General Medical Council. URL consultato il 18 settembre 2011.
  16. ^ James Meikle e Sarah Boseley, MMR row doctor Andrew Wakefield struck off register in The Guardian (Londra), 24 maggio 2010. URL consultato il 24 maggio 2010 (archiviato il 27 maggio 2010).
  17. ^ Godlee F, Smith J, Marcovitch H, Wakefield's article linking MMR vaccine and autism was fraudulent in BMJ, vol. 342, 2011, pp. c7452, DOI:10.1136/bmj.c7452, PMID 21209060.
  18. ^ Rose, David, Lancet journal retracts Andrew Wakefield MMR scare paper in The Times (Londra), 3 febbraio 2010. (archiviato dall'url originale il 3 febbraio 2010).
  19. ^ (EN) Brian Deer, How the vaccine crisis was meant to make money in 11 gennaio 2011.
  20. ^ (EN) the CNN Wire Staff, Vaccine study's author held related patent, medical journal reports in 12 gennaio 2011.
  21. ^ Deer B, Pathology reports solve 'new bowel disease' riddle in BMJ, vol. 343, 2011, p. 984, DOI:10.1136/bmj.d6823, PMID 22077090.
  22. ^ Geboes K, Commentary: I see no convincing evidence of 'enterocolitis,' 'colitis,' or a 'unique disease process' in BMJ, vol. 343, 2011, p. 990, DOI:10.1136/bmj.d6985, PMID 22077092.
  23. ^ Bjarnason I, Commentary: We came to an overwhelming and uniform opinion that these reports do not show colitis in BMJ, vol. 343, 2011, p. 990, DOI:10.1136/bmj.d6985, PMID 22077091.
  24. ^ Poland GA, Jacobson RM, The Age-Old Struggle against the Antivaccinationists in N Engl J Med, vol. 364, nº 2, 13 gennaio 2011, pp. 97–9, DOI:10.1056/NEJMp1010594, PMID 21226573.
  25. ^ Deer, Brian, Hidden records show MMR truth in The Sunday Times (Londra), 19 febbraio 2009. URL consultato il 6 gennaio 2011.
  26. ^ (EN) Alice Park, Study Linking Vaccines to Autism Is "Fraudulent", 6 gennaio 2011.
  27. ^ Andrew Wakefield, Statement From Dr. Andrew Wakefield: No Fraud. No Hoax. No Profit Motive., 13 gennaio 2011.
  28. ^ Fiona Godlee, BMJ replies to emails in BMJ (Londra), 7 febbraio 2011. URL consultato il 12 aprile 2011.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 302765702 LCCN: n2010181749