Anatoli Gekker

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Anatoli Gekker, (in russo: Анатолий Ильич Геккер?) (Tiflis, 25 agosto 18881º luglio 1937), è stato un militare sovietico.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato da una famiglia di medici militari a Tiflis in Georgia, si diploma a San Pietroburgo nel 1909 e per un piccolo periodo ha frequentato anche un'accademia militare. Durante la prima guerra mondiale si unì all'Armata Rossa, di cui è stato comandante[1] e con cui ha raggiunto il grado massimo di Komkor. Ha ricoperto vari incarichi come comandante durante l'invasione sovietica della Georgia. Ha ricevuto anche la decorazione dell'Ordine della Bandiera rossa e dell'Ordine di Sant'Anna.

Fu giustiziato durante la Grande Purga nel 1937 e riabilitato nel 1956.[2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Acta Historica Tallinnensia, 2003.
  2. ^ Геккер Анатолий Ильич
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie