Alla ricerca dell'isola di Nim

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alla ricerca dell'isola di Nim
Nim's Island - Trailer.png
Nim (Abigail Breslin) legge un romanzo del suo eroe, Alex Rover
Titolo originale Nim's Island
Lingua originale inglese
Paese di produzione Australia
Anno 2008
Durata 96 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2,35:1
Genere avventura
Regia Jennifer Flackett, Mark Levin
Soggetto Wendy Orr
Sceneggiatura Jennifer Flackett, Mark Levin, Joseph Kwong, Paula Mazur
Distribuzione (Italia) Moviemax
Fotografia Stuart Dryburgh
Montaggio Stuart Levy
Musiche Patrick Doyle
Scenografia Barry Robison
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Alla ricerca dell'isola di Nim (Nim's Island) è un film australiano del 2008 diretto da Jennifer Flackett e Mark Levin, basato sull'omonimo romanzo per ragazzi di Wendy Orr.

La pellicola ha per protagonista la giovane attrice Abigail Breslin, Gerard Butler e Jodie Foster, al suo primo blockbuster per famiglie.

Nel 2013 è stato pubblicato il seguito intitolato Ritorno all'isola di Nim, distribuito direttamente in home video[1].

Trama[modifica | modifica sorgente]

In una sperduta isola dell'Oceano Pacifico, la piccola Nim, orfana di madre, vive assieme al padre Jack, scienziato, ed ai suoi animali, l'iguana Virgola (nell'originale Fred), il pellicano Galileo e l'otaria Salsiccia (nell'originale Selkie). Influenzata dai suoi romanzi preferiti, incentrati sulle avventure di Alex Rover, Nim vive immaginando l'isola come magica e piena di avventure, dove il padre Jack agisce come l'eroico Rover.

Quando il padre si allontana dall'isola in barca per svolgere una ricerca, restando bloccato in mare a causa di una tempesta, Alex Rover comincia a inviare email con Nim, chiedendo delle informazioni sul vulcano presente sulla loro isola. Nim nel frattempo si accorge che l'isola sarà stata visitata dai turisti di una crociera e decide di chiedere aiuto al suo eroe Alex Rover. Ma Rover in realtà è una donna, Alexandra detta "Alex", che è terribilmente agorafobica, non esce di casa da mesi e tende a parlare da sola con il protagonista dei suoi romanzi. Quando però Alexandra scopre che Nim è una bambina di soli 11 anni, rimasta sola sull'isola e ferita ad una gamba nell'intento di esplorare la bocca del vulcano per esserle d'aiuto, decide di partire e di raggiungerla, forzandosi a superare le proprie fobie. Intanto l'isola viene "invasa" dai turisti di una nave da crociera, che Nim crede essere una nave pirata. La bambina riesce a mettere in fuga i turisti, dapprima fingendo di far eruttare il vulcano, poi facendolo eruttare (involontariamente) sul serio.

Dopo un viaggio lungo e travagliato Alexandra rintraccia l'isola, ma Nim, aspettandosi di vedere il suo eroe Alex, ne rimane delusa e fugge. Alexandra non si arrende, addentrandosi nell'isola alla sua ricerca. Nim infine si convince e accetta la presenza della donna, tanto da permetterle di entrare nella sua casa. Quando le due iniziano a temere il peggio, anche Jack fa ritorno a casa, grazie all'intervento del pellicano Galileo. Alla fine tra Jack e Alexandra nasce una tenera storia e Nim diventa come una figlia per Alexandra.

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Il film è stato girato nell'isola di Hinchinbrook in Australia.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Scheda, filmtv.it.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema