Aimé-Pierre Frutaz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Aimé-Pierre Frutaz

Aimé-Pierre Frutaz (19071980) è stato un archeologo e storico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Vescovo di Aosta, per molti anni è stato presidente dell'Académie Saint-Anselme e direttore della biblioteca del Seminario maggiore (Grand séminaire) di Aosta, riorganizzandola e arricchendola con un importante lascito[1]. Ricevette vari incarichi da parte della Curia romana.

Negli anni sessanta dimostrò che la Magna Legenda Sancti Grati su Grato di Aosta era falsa[2].

Opere principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Le fonti per la storia della Valle d'Aosta, Roma: Ed. Historique et literaire, 1966.
  • Le fonti per la storia della valle d'Aosta: Piemonte, 1966.
  • Le fonti per la storia della Valle di Aosta e gli archivi storici e le biblioteche della città e della valle, 1958.
  • Le piante di Roma, in collaborazione con Giorgio De Gregori, Niccolò Del Re, Fernanda Roscetti, Roma: Istituto di Studi Romani, 1962.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (FR) Lin Colliard, "Mgr. Aimé-Pierre Frutaz, président de l'Académie Saint-Anselme", in Académie Saint-Anselme. Société académique, religieuse et scientifique du Duché d'Aoste: fondée le 29 mars 1855 sous la protection de S. Anselme, n. 50, 1982. [1]
  • In memoriam S.E. Mgr Aimé-Pierre Frutaz, Ed. Académie Saint-Anselme, 1981.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Diocesi di AOSTA - I Seminari diocesani
  2. ^ http://www.parrocchiaossona.it/santi_patroni/avvisi/san_grato.pdf