Acipenser transmontanus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Storione bianco
Acipenser transmontanus1.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Ittiopsidi
Classe Actinopterygii
Sottoclasse Chondrostei
Ordine Acipenseriformes
Famiglia Acipenseridae
Genere Acipenser
Specie A. transmontanus
Nomenclatura binomiale
Acipenser transmontanus
Richardson, 1836
Nomi comuni

Storione bianco
Storione americano

Lo storione bianco (Acipenser transmontanus Richardson, 1836) è un pesce appartenente alla famiglia Acipenseridae[2].

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

È endemico delle coste pacifiche del Nord America tra l'Alaska e la Baja California[3]. È stato introdotto in molti altri stati degli USA ed in Europa, Italia compresa, dove però non si sa se si riproduca spontaneamente.
È una specie anadroma che vive in mare e penetra nei fiumi solo per la riproduzione ma si conoscono anche popolazioni che passano tutta la loro vita nei fiumi[1].

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Simile agli altri storioni, si distingue per il numero dei raggi delle pinne e dalle caratteristiche degli scudi ossei cutanei[3]. Il colore è grigio brunastro con ventre bianco e pinne grigie. Può raggiungere i 610 cm di lunghezza e vivere fino a 104 anni[3]. Gli esemplari anandromi possono pesare fino a 682 kg[1], mentre quelli esclusivamente di acqua dolce non raggiungono dimensioni così elevate[1].

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

Gli adulti catturano prevalentemente pesci (spinarelli, lamprede, altri storioni) e anfibi, i giovani insetti (Tricotteri, Chironomidi, Efemerotteri), crostacei (anfipodi, gamberetti, copepodi) ed altri invertebrati come molluschi[4].

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

Si riproduce nei fiumi, e ritorna al mare dopo la deposizione[5]. Tende a scegliere zone con corrente non troppo forte e fondali sabbiosi per riprodursi.

Pesca[modifica | modifica sorgente]

Viene comunemente allevato in cattività, quasi tutti gli storioni nei laghetti per pesca sportiva in Italia appartengono a questa specie. Le carni sono eccellenti e le uova si prestano alla produzione di caviale.

Conservazione[modifica | modifica sorgente]

Le principali minacce sono dovute all'attività umana sui fiumi, che rende difficoltoso ai pesci raggiungere i siti riproduttivi e alla pesca[1]. La specie è comunque classificata come "a rischio minimo" (LC) dalla lista rossa IUCN.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e (EN) Acipenser transmontanus in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.1, IUCN, 2014.
  2. ^ (EN) Acipenser transmontanus in WoRMS 2014 (World Register of Marine Species).
  3. ^ a b c (EN) Acipenser transmontanus in FishBase. URL consultato il 23.02.10.
  4. ^ Acipenser transmontanus. URL consultato il 3 aprile 2014.
  5. ^ Riproduzione. URL consultato il 3 aprile 2014.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Kottelat M., Freyhof J. Handbook of European Freshwater Fishes, Publications Kottelat, Cornol (CH), 2007
  • Zerunian S. Condannati all'estinzione? Biodiversità, biologia, minacce e strategie di conservazione dei Pesci d'acqua dolce indigeni in Italia, Edagricole 2002

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci