Abd el-Basset Ali al-Megrahi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Abdelbaset Ali Mohmed al-Megrahi, in arabo: عبد الباسط محمد علي المقرحي, Abdu l-Bāsiṭ ʿAlī Muḥammad al-Maqraḥī (Tripoli, 1º aprile 1952Tripoli, 20 maggio 2012), è stato un agente segreto libico, ufficiale della Mukhabarat el-Jamahiriya e capo della sicurezza per la Libyan Arab Airlines e direttore del Centro di Studi Strategici di Tripoli.

Megrahi è stato condannato all'ergastolo e incarcerato nel 2001 per essere stato uno degli esecutori dell'attentato al volo Pan Am 103, esploso in volo sulla città di Lockerbie, in Scozia, il 21 dicembre del 1988 causando la morte di 270 persone.

Nel 2009, essendo stato dichiarato malato terminale di tumore alla prostata, è stato scarcerato per motivi di salute ed è rientrato in Libia. In seguito al cambio di governo in Libia, successivo alla caduta di Muammar Gheddafi, il Segretario di Stato Hillary Clinton ha richiesto che l'agente fosse riconsegnato alle autorità scozzesi e incarcerato nuovamente: il Consiglio nazionale di transizione libico ha rifiutato di consegnare l'agente.

Megrahi è stato ricoverato a Tripoli, dove è morto il 20 maggio 2012 all'età di 60 anni. Lasciò la moglie Aisha (sposata dal 1982), da cui ebbe quattro figli. Controllo di autorità VIAF: 26465212 LCCN: n2004150730