Volo JetBlue Airways 292

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Volo JetBlue Airways 292
JetBlue292Landing.jpg
Una spettacolare immagine della fase terminale dell'atterraggio di emergenza
Tipo di eventoIncidente
Data21 settembre 2005
TipoMalfunzionamento del carrello d'atterraggio anteriore
LuogoLos Angeles, California
StatoStati Uniti Stati Uniti
Coordinate33°56′09″N 118°23′50″W / 33.935833°N 118.397222°W33.935833; -118.397222Coordinate: 33°56′09″N 118°23′50″W / 33.935833°N 118.397222°W33.935833; -118.397222
Tipo di aeromobileAirbus A320-232
Nome dell'aeromobileCanyon Blue
OperatoreJetBlue Airways
Numero di registrazioneN536JB
PartenzaAeroporto Bob Hope, Burbank, California
DestinazioneAeroporto Internazionale John F. Kennedy, New York
Passeggeri140
Equipaggio6
VittimeNessuno
FeritiNessuno
Sopravvissuti146
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Stati Uniti d'America
Volo JetBlue Airways 292
voci di incidenti aerei presenti su Wikipedia

Il volo JetBlue Airways 292 era un volo di linea dall'aeroporto Bob Hope di Burbank, California, all'aeroporto Internazionale John F. Kennedy di New York. Nel pomeriggio del 21 settembre 2005, alle 18:20 ora locale, l'Airbus A320 che operava il volo fu costretto ad un atterraggio di emergenza presso l'aeroporto Internazionale di Los Angeles per via di un guasto al carrello d'atterraggio. Nessuna fra le 146 persone a bordo rimase ferita.

Dinamica dell'incidente[modifica | modifica wikitesto]

Il velivolo decollò regolarmente da Burbank alle 15:17 ora locale, con un quantitativo di carburante sufficiente a percorrere il lungo viaggio fino a New York. Subito dopo il decollo però i piloti non riuscirono a ritrarre il carrello d'atterraggio anteriore; decisero quindi di sorvolare a bassa quota un centro operativo della compagnia aerea per accertarsi dei danni: da terra vennero informati che la ruota era girata di 90 gradi, quindi perpendicolare alla sua normale posizione. Si decise allora per un atterraggio d'emergenza all'aeroporto di Los Angeles, in modo da sfruttare la lunga pista e i moderni sistemi di soccorso; sfortunatamente, l'Airbus A320 non possiede un sistema di scaricamento del carburante in eccesso e così per più di due ore l'aeromobile fu costretto a sorvolare l'aeroporto in modo da consumare carburante per avere un minor peso gravante sul carrello e per diminuire i rischi di un incendio. Nel frattempo, il guasto causò l'interesse di numerose emittenti televisive che avrebbero poi filmato lo spettacolare atterraggio. Quest'ultimo avvenne alle 18:20: i piloti cercarono di ridurre al massimo lo stress sulla ruota anteriore, decelerando sulla pista con il solo ausilio della parte posteriore del carrello. Si generarono scintille e le gomme anteriori si consumarono sulla pista; ciononostante, dopo una frenata di più di 3 km (decisamente superiore al valore usuale), l'aereo si fermò. Sette minuti dopo i passeggeri poterono scendere utilizzando le normali scalette; nessuno rimase ferito.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]