Vinicio Brandani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Vinicio Brandani (Popoli, 20 aprile 1925) è un accademico e ingegnere italiano.

Laureato in Ingegneria elettrotecnica all'Università di Roma nel 1950, libero docente di Trazione elettrica, è stato professore di ruolo associato di Tecnica ed Economia dei trasporti e di Teoria e Tecnica della circolazione stradale all'Università di Firenze fino al 1997. Supervisore come sistemista tecnologo per le tranvie veloci di Sassari, Cagliari e Palermo, responsabile per il materiale rotabile e gli impianti dei collaudi delle ferrovie in concessione (ex Legge 910), componente del gruppo di progettazione delle porte del T.A.F. e dei nuovi tram dell'ATM di Torino. Dal 1973 al 1983 è stato dapprima direttore tecnico e quindi vice direttore generale dell'ATAF di Firenze. Come libero professionista è stato più volte incaricato dal Ministero degli Esteri e dal Ministero dei Trasporti italiani, dalla Banca Mondiale di far parte come esperto per il materiale rotabile ed i sistemi di trasporto e logistici di team internazionali per la progettazione, realizzazione e sviluppo di linee ferroviarie in Etiopia, Madagascar, Tanzania, Uganda, Colombia, Tunisia, Arabia Saudita, Nicaragua e Argentina. È uno dei membri scientifici del gruppo di ricerca voluto dall'Università di Firenze e dalla Fondazione "Progettare Firenze" per una "Micrometropolitana" nel capoluogo toscano.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

È autore di 85 memorie sui trasporti, il 60% delle quali di argomento ferroviario, pubblicate tutte su atti di convegni e/o su riviste nazionali e internazionali. Quattro di esse hanno ricevuto riconoscimenti particolari

  • Condizioni di marcia dei carri a lungo passo sugli sghembi di binario, vincitrice dell'8º Concorso Nazionale Premio Mallegori 1965 CIFI
  • L'esercizio nelle ferrovie del terzo mondo e Potenziamento della capacità di trasporto di linee ferroviarie: aspetti tecnici ed economici nei paesi in via di sviluppo, vincitrici del Premio Corbellini 1984 al XXXII Convegno Internazionale delle Comunicazioni di Genova.
  • Autooscillazioni (broutage) nelle trasmissioni delle locomotive ad assi accoppiati elasticamente, vincitrice del 14º Concorso nazionale Premio Mallegori 1988 CIFI.