Vincenzo Mangiacapre

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Vincenzo Mangiacapre
Nazionalità Italia Italia
Altezza 171 cm
Peso 64 kg
Pugilato Boxing pictogram.svg
Categoria Pesi superleggeri
Squadra Fiamme Azzurre
Carriera
Incontri disputati
Totali 77
Vinti (KO) 59
Persi (KO) 16
Pareggiati 2
Palmarès
Olympic flag.svg Olimpiadi
Bronzo Londra 2012 superleggeri
Gnome-emblem-web.svg Mondiali
Bronzo Baku 2011 superleggeri
Wikiproject Europe (small).svg Europei
Bronzo Ankara 2011 superleggeri
 

Vincenzo Mangiacapre (Marcianise, 17 gennaio 1989) è un pugile italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Mangiacapre è nato a Marcianise, in provincia di Caserta, nel 1989. Ha cominciato a praticare il pugilato nella palestra Excelsior Boxe nella sua città natale, allenato da Domenico Brillantino. Successivamente è entrato a far parte della squadra Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre, appartenente al corpo di polizia penitenziaria. Nel corso delle olimpiadi di Londra 2012 è stato allenato dagli allenatori della selezione nazionale Francesco Damiani e Raffaele Bergamasco.

Carriera pugilistica[modifica | modifica wikitesto]

Ha vinto, nella categoria dei pesi superleggeri, la medaglia di bronzo ai mondiali di pugilato del 2011 disputati a Baku[1] e agli europei del 2011 disputati ad Ankara. Il piazzamento ottenuto nel corso dei mondiali di Baku 2011 gli è valso la qualificazione per i giochi olimpici di Londra 2012, dove è arrivato fino alla semifinale, persa contro il pugile cubano Roniel Sotolongo, ottenendo comunque il bronzo.

Principali incontri disputati[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 10 settembre 2012.

Evento Edizione Categoria Trentaduesimi Sedicesimi Ottavi Quarti Semifinale Finale Pos. Note
Wikiproject Europe (small).svg
Europei
Mosca 2010 Superleggeri
(-64 kg)
N.D. Bye Michał Syrowatka
(Polonia Polonia)
V 6-1
Gyula Káté
(Ungheria Ungheria)
P 4-9
non qualificato [2]
Wikiproject Europe (small).svg
Europei
Ankara 2011 Superleggeri
(-64 kg)
N.D. Bye Cetin Ozdemir
(Turchia Turchia)
V 25-19
Gyula Káté
(Ungheria Ungheria)
V 22-14
Thomas Stalker
(Inghilterra Inghilterra)
P wo
non qualificato Bronze medal icon.svg [3]
Gnome-emblem-web.svg
Mondiali
Baku 2011 Superleggeri
(-64 kg)
Sisira Ruwangala
(Sri Lanka Sri Lanka)
V 20-3
Juan Romero
(Messico Messico)
V 24-14
Zdeněk Chládek
(Rep. Ceca Rep. Ceca)
V 16-9
Uranchimegiin Mönkh-Erdene
(Mongolia Mongolia)
V 16-11
Éverton Lopes
(Brasile Brasile)
P 7-16
non qualificato Bronze medal icon.svg [4]
Olympic rings with transparent rims.svg
Olimpiadi
Londra 2012 Superleggeri
(-64 kg)
N.D. Bye Gyula Káté
(Ungheria Ungheria)
V 20-14
Daniyar Yeleussinov
(Kazakistan Kazakistan)
V 16-12
Roniel Iglesias Sotolongo
(Cuba Cuba)
P 8-15
non qualificato Bronze medal icon.svg [5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Pugilato. Mondiali Baku – Mangiacapre si conferma bronzo, Parrinello a Londra, su insidethesport.com, 7 ottobre 2011. URL consultato il 27 novembre 2011.
  2. ^ (EN) European Championships 2010, strefa.pl. URL consultato il 10 settembre 2012.
  3. ^ (EN) European Championships 2011 (PDF), strefa.pl. URL consultato il 10 settembre 2012.
  4. ^ (EN) AIBA World Boxing Championships Baku 2011. Men's Light Welter 64kg. Draw sheet. (PDF), AIBA, 8 ottobre 2011. URL consultato il 10 settembre 2012 (archiviato dall'url originale il 27 ottobre 2011).
  5. ^ (EN) London 2012. Men's Light Welter (64kg). Timetable, london2012.com. URL consultato il 10 settembre 2012 (archiviato dall'url originale il 3 gennaio 2013).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]