Manuel Cappai

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Manuel Cappai
Nazionalità Italia Italia
Altezza 168 cm
Peso 49 kg
Pugilato Boxing pictogram.svg
Categoria Pesi mosca
Pesi mosca leggeri
Società Fiamme Oro
Palmarès
Transparent.png Campionati EU
Bronzo Sofia 2014 mosca leggeri
Gold medal mediterranean.svg Giochi del Mediterraneo
Bronzo Mersin 2013 mosca leggeri
Bronzo Tarragona 2018 mosca
 

Manuel Fabrizio Cappai (Cagliari, 9 ottobre 1992[1]) è un pugile italiano della categoria dei pesi mosca e pesi mosca leggeri.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio d'arte, suo padre (e suo allenatore) Fabrizio è stato campione italiano dei pesi piuma tra i professionisti, cosicché Manuel cresce pugilisticamente all'Accademia Franco Loi della sua città Quartu Sant'Elena.

Nel 2009, anno del suo esordio nella categoria juniores, vince il suo primo campionato italiano a Pomezia, ripetendosi l'anno successivo a Porto Torres. Al suo ingresso da senior nel 2011, Cappai vince il campionato italiano assoluto a Reggio Calabria, confermando il titolo anche nel 2012 a Roma e nel 2013 a Novara.

Il 2012 è un anno da incorniciare per l'atleta quartese; a Trabzon, in Turchia, vince il bronzo al torneo di qualificazione olimpica, ottenendo così il pass per le Olimpiadi di Londra dello stesso anno e diventando così il pugile italiano più giovane della storia di questo sport ad essersi qualificato e ad aver partecipato a una manifestazione a cinque cerchi. Il 31 luglio sale sul ring della "Excel London Arena" per il primo turno dei sedicesimi di finale, scontrandosi contro il filippino Mark Anthony Barriga; battuto da quest'ultimo finisce così la prima esperienza olimpica per il giovane pugile sardo. Nel 2013 viene chiamato a rappresentare l'Italia nella sua categoria per i Giochi del Mediterraneo di Mersin salendo sul terzo gradino del podio. A ottobre dello stesso anno partecipa ai Mondiali di Almaty, in Kazakistan. Dopo aver vinto tre incontri, Cappai viene sconfitto ai quarti di finale dal cubano Yosvany Veitía.

Ad agosto 2014 partecipa ai campionati dell'Unione europea Elite di boxe a Sofia, Bulgaria, conquistando la medaglia di bronzo. Lo stesso anno, il Tribunale Antidoping, sotto richiesta dell'Ufficio Procura Antidoping, ha emmeso la sentenza contro il pugile per non aver segnalato il proprio luogo di permanenza in tre occasioni nell'arco di diciotto mesi attraverso il sistema "whereabouts", dovendo scontare un anno fuori dal ring (luglio 2014 - luglio 2015).

Il 2016 è l'anno del riscatto, infatti Cappai durante il torneo di qualificazione olimpica a Samsun, in Turchia, conquista il bronzo battendo lo spagnolo Samuel Carmona Heredia che gli consentirà di partecipare ai Giochi Olimpici di Rio de Janeiro. Dal 2011 fa parte delle Fiamme Oro, la squadra sportiva della Polizia di Stato.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Manuel Fabrizio Cappai, su poliziadistato.it. URL consultato il 20-07-16.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]