Victor LaValle

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Victor LaValle nel 2017

Victor LaValle (New York, 3 febbraio 1972) è uno scrittore statunitense specializzato in narrativa fantasy e di fantascienza.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato nel 1972 a New York e cresciuto nei quartieri di Flushing e Rosedale, si è laureato in inglese alla Cornell University, specializzandosi in scrittura creativa alla Columbia University[1].

Dopo l'esordio nel 1999 con la raccolta di racconti Slapboxing with Jesus: Stories[2], ha pubblicato 5 romanzi e una graphic novel spaziando dal fantasy alla fantascienza, passando per l'horror[3].

Tra i numerosi riconoscimenti letterari ottenuti si segnalano un Premio World Fantasy[4] e un Premio Locus[5] entrambi ottenuti nel 2018 per Favola di New York.

Insegnante presso la Columbia University, vive e lavora con moglie e figli a Washington Heights[6].

Opere principali[modifica | modifica wikitesto]

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

Racconti[modifica | modifica wikitesto]

  • Slapboxing with Jesus: Stories (1999)

Fumetti[modifica | modifica wikitesto]

  • Destroyer (2018)

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Informazioni sull'autore su www.aalbc.com
  2. ^ (EN) Ray Sawhill, Recensione, su movies2.nytimes.com, 31 ottobre 1999. URL consultato l'11 giugno 2019.
  3. ^ (EN) Profilo dello scrittore, su fantasticfiction.com. URL consultato l'11 giugno 2019.
  4. ^ (EN) Sadie Trombetta, The 2018 World Fantasy Award For Best Novel Was Awarded To Two VERY Different Books, su bustle.com, 5 novembre 2018. URL consultato l'11 giugno 2019.
  5. ^ (EN) Michael Schaub, Locus Award winners include N.K. Jemisin, Victor LaValle and John Scalzi, su latimes.com, 26 giugno 2018. URL consultato l'11 giugno 2019.
  6. ^ (EN) Scheda dell'autore, su goodreads.com. URL consultato l'11 giugno 2019.
  7. ^ (EN) Victor LaValle awarded 2010, su gf.org. URL consultato l'11 giugno 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN165884191 · ISNI (EN0000 0001 1458 9002 · LCCN (ENn99023474 · GND (DE12890416X · BNF (FRcb16566695q (data) · WorldCat Identities (ENn99-023474