Tufello

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tufello
Stato Italia Italia
Regione Lazio Lazio
Provincia Roma Roma
Città Roma-Stemma.png Roma Capitale
Circoscrizione Municipio Roma III
Data istituzione luglio 1977
Codice 4I
Abitanti 15 575 ab.[1] (2013)

Tufello è la zona urbanistica 4I del Municipio Roma III (ex Municipio Roma IV) di Roma Capitale. Si estende sul quartiere Q. XVI Monte Sacro.

Il nome, deriva dal tufillo, una roccia sedimentaria derivante dal tufacea, che costituisce le collinette su cui fu costruita la borgata.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Si trova nella periferia nord della città, compreso tra viale Jonio, via di Val Melaina, via Monte Massico, via Monte Resegone, via delle Vigne Nuove, via Monte Fumaiolo, via della Bufalotta, via della Cecchina e via Matteo Bandello.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nasce nel biennio 1939-40 come borgata ufficiale per i rimpatriati italiani dall'estero, su progetto dall'architetto P. Sforza[2].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

L'architettura, pur essendo decisamente eterogenea, si può sostanzialmente suddividere in due macro settori con la via delle Isole Curzolane a fungere da confine ideale: a sud è classica e tipica degli edifici di inizio Novecento (rientrando il quartiere nel progetto urbanistico "Città Giardino Aniene"), mentre a nord rispecchia l'edilizia popolare degli anni sessanta-settanta (anche se a differenza di altri quartieri di Roma, qui vengono mantenuti ampi spazi di verde tra gli edifici).

Negli ultimi anni l'intero quartiere ha subito una massiccia riqualificazione sociale ed urbanistica, legata in particolare ai riscatti delle ex case popolari ed alla successiva alienazione.

Questo fenomeno ha provocato, come conseguenza, un'enorme riabilitazione commerciale e ripresa di valore degli appartamenti, favorita anche dalla fortunata posizione tra i quartieri alto-residenziali di Monte Sacro e Talenti.

A questa trasformazione, poi, deve aver sicuramente contribuito anche il pregio architettonico di alcune palazzine tra quelle edificate negli anni venti del Novecento (in tipico stile "Barocchetto Romano"), con la peculiarità di offrire ai residenti, oltre ad una surreale tranquillità, anche la fortuna di vivere completamente immersi nel verde (cose abbastanza rare per i quartieri semi-periferici).

Fulcro della zona è il mercato coperto di piazza degli Euganei.

In via Monte Rocchetta vi è la sede storica del Municipio IV, sebbene molte delle funzioni siano state trasferite a dicembre 2008 nella nuova sede di via Umberto Fracchia, a Monte Sacro Alto.

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Calcio[modifica | modifica wikitesto]

Due squadre di calcio rappresentano la zona: l'U.S. Tufello 1963, fondata nel 1963, che milita nel girone E laziale di Seconda Categoria e l'ASC.D. Virtus Vigne Nuove, che milita nel girone G del torneo Giovanissimi Roma.

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Metropolitana di Roma B1.svg
Sarà collegato dalla stazione Jonio.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Roma Capitale - Roma Statistica. Popolazione iscritta in anagrafe. Zone Urbanistiche 2013.
  2. ^ Luciano Villani, p. 201.
  3. ^ Liceo Classico e Linguistico Statale Aristofane
  4. ^ I.T.C.G. "Carlo Matteucci" - Roma
  5. ^ I.I.S. via Sarandì 11

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Coordinate: 41°56′55.45″N 12°31′54.77″E / 41.948735°N 12.531881°E41.948735; 12.531881

Roma Portale Roma: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Roma