Truculentus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Truculentus
-Lo zoticone-
Commedia in cinque atti
Mosaïque théâtre, Musee Sousse.jpg
Due attori romani indossano le maschere
Autore Plauto
Titolo originale Truculentus
Lingua originale Latino
Genere Commedia latina
Ambientazione Atene
Composto nel metà II secolo a.C.
Personaggi
  • Fronesio, una cortigiana
  • Strabace, campagnolo
  • Truculento, il suo servo
  • Diniarco, un ateniese
  • Stratofane, un soldato
  • Astafio, un'ancella
  • Diniarco, amante di Fronesio

Truculentus (Lo zoticone o anche Lo stizzoso) è il titolo di una commedia di Tito Maccio Plauto, scritta nel II secolo a.C., divisa in cinque atti.

Il titolo dell'opera è dovuto al carattere burbero e attaccabrighe del protagonista: il servo del contadino Strabace. Infatti in questa commedia Truculento risponde ai suoi interlocutori quasi sempre con battute volgari e con frasi aggressive e diffamatorie.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La cortigiana ateniese Fronesio ha tre spasimanti e vuole divertircisi al massimo. Essi sono: Strabace, un campagnolo che possiede un servo (appunto Truculento), un benestante concittadino di nome Diniarco e infine un soldato sbruffone e spaccone straniero: Stratofane.

La ragazza in realtà ha progetti ben diversi: ingannarli e costringerli a pagare ciascuno un'ingente somma di denaro. Il servitore Truculento è il primo ad accorgersi della farsa e tenta di far andare via il suo padrone da quel bordello, ma la serva di Fronesio glielo impedisce. Subito ha inizio un'accesa disputa piena di offese e frasi volgarissime, e alla fine anche Truculento cadrà nella trappola della cortigiana.

Pianificando il suo ultimo atto, Fronesio, in compagnia di Stratofane, finge di aver generato un figlio dalla loro unione e vorrebbe essere risarcita. In realtà il pargolo è il frutto dell'unione di Diniarco con un'altra donna (figlia del vecchio Callicle). Quest'ultimo sarà costretto a sposarsi con la madre del bambino, mentre Fronesio, accordandosi con Diniarco potrà continuare ad ingannare i suoi due sciocchi amanti. C'è un altro modo per chiamare Fronesio, ovvero Frinetta.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]