Plocium

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Plocium
(La collana)
commedia di cui restano frammenti
Tarquinia Tomb of the Leopards.jpg
Scena di banchetto, Tomba dei Leopardi
AutoreCecilio Stazio
Titolo originalePlocium
Lingua originaleLatino
Generecommedia
Fonti letterarieMenandro
Composto nelII secolo a.C.
 

Plocium (La collana) è il titolo di una commedia del drammaturgo latino del II secolo a.C. Cecilio Stazio.

I frammenti più noti di tutto ciò che ci è arrivato di Stazio sono due frammenti di quest'opera, entrambi citati da Aulo Gellio che li mette a confronto coi rispettivi passi del modello menandreo: emerge la grande libertà con cui Stazio "imita" e reinterpreta il modello di Menandro. L'opera infatti da quest'ultimo tratta è La collana (Plokion).

La protagonista è una ricca signora, che vuole trovare una moglie adatta al figlio. Lui però ha già messo incinta la figlia del vicino di casa. I dettagli della trama non sono noti; si sa che il ritrovamento di una collana ne permette lo scioglimento e il lieto fine.

Gellio giudica "sguaiata" la versione latina di Cecilio rispetto a quella di Menandro, mentre alcuni critici moderni vi vedono invece maggiore musicalità, ma i due soli frammenti noti non permettono di fare confronti approfonditi.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Silvio D'Amico, Storia del Teatro drammatico, IV volume, Garzanti, Milano, 1958.