Treuenbrietzen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Treuenbrietzen
città
Treuenbrietzen – Stemma
Treuenbrietzen – Veduta
Localizzazione
StatoGermania Germania
LandFlag of Brandenburg.svg Brandeburgo
DistrettoNon presente
CircondarioPotsdam-Mittelmark
Territorio
Coordinate52°05′50″N 12°52′16″E / 52.097222°N 12.871111°E52.097222; 12.871111 (Treuenbrietzen)Coordinate: 52°05′50″N 12°52′16″E / 52.097222°N 12.871111°E52.097222; 12.871111 (Treuenbrietzen)
Altitudine59 m s.l.m.
Superficie211,33 km²
Abitanti7 487[1] (31-12-2012)
Densità35,43 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale14929
Prefisso033748
Fuso orarioUTC+1
Codice Destatis12 0 69 632
Cartografia
Mappa di localizzazione: Germania
Treuenbrietzen
Treuenbrietzen
Treuenbrietzen – Mappa
Localizzazione della città di Treuenbrietzen nel circondario di Potsdam-Mittelmark
Sito istituzionale

Treuenbrietzen è una città di 7 487 abitanti del Brandeburgo, in Germania.
Appartiene al circondario (Landkreis) di Potsdam-Mittelmark (targa PM).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Durante il periodo del nazionalsocialismo detenuti del campo di concentramento di Sachsenhausen e prigionieri di guerra furono costretti a lavorare nelle tre fabbriche di armamenti di Treuenbrietzen e dei dintorni: la fabbrica Sebaldushof („Werk A“), fabbrica di munizioni Selterhof („Werk S“) e la fabbrica Dr. Kroeber & Sohn. Nel 1943, in un Lager centrale al sud del Seltershof, erano detenuti 2443 prigionieri di guerra. Nel 1945, poco prima dell’arrivo dell’Armata Rossa, 127 internati militari italiani (IMI) furono uccisi dalla Wehrmacht. Nella contrada di Rietz tre lavoratori coatti furono fucilati da un commando della Wehrmacht. A partire dal 1975 tale episodio viene ricordato con una lastra commemorativa presso un fienile sulla strada principale di Rietz.[2]

Verso la fine della Seconda guerra mondiale i combattimenti nella zona intorno alla città furono molto duri e in questo contesto emersero i tristemente noti massacri di Treuenbrietzen. Tra la fine di aprile e i primi giorni di maggio l’Armata Rossa fucilò tra i 30 e i 166 civili, in maggior parte uomini. A fine aprile del 1945 l’Armata Rossa occupò Treuenbrietzen, dovette però ritirarsi dopo dodici ore. Con una seconda offensiva la Wehrmacht fu definitivamente scacciata.[3]

Nel 2003 vennero aggregati alla città di Treuenbrietzen i comuni di Lobbese, Lühsdorf e Marzahna.[4]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Treuenbrietzen:
Sviluppo della popolazione dal 1875 entro gli attuali confini (2017)
[5].
Anno Abitanti
1875 9 422
1890 8 939
1910 9 226
1925 9 815
1933 10 118
1939 12 239
1946 13 985
1950 13 554
1964 11 114
1971 10 961
1981 9 749
Anno Abitanti
1985 9 626
1989 9 371
1990 9 251
1991 9 139
1992 9 093
1993 9 116
1994 9 272
1995 9 240
1996 9 155
1997 9 116
Anno Abitanti
1998 9 066
1999 9 006
2000 8 908
2001 8 760
2002 8 734
2003 8 706
2004 8 590
2005 8 475
2006 8 207
2007 8 108
Anno Abitanti
2008 8 001
2009 7 911
2010 7 776
2011 7 569
2012 7 487
2013 7 406
2014 7 430
2015 7 379
2016 7 460
2017 7 475
Anno Abitanti
2018 7 405

Fonti dei dati sono nel dettaglio nelle Wikimedia Commons.[6].

Suddivisione amministrativa[modifica | modifica wikitesto]

Treuenbrietzen si divide in 13 zone, corrispondenti all'area urbana e a 12 frazioni (Ortsteil):

  • Treuenbrietzen (area urbana)
  • Bardenitz, con le località;
    • Klausdorf
    • Pechüle
  • Brachwitz
  • Dietersdorf
  • Feldheim, con la località:
    • Schwabeck
  • Frohnsdorf
  • Lobbese, con le località:
    • Pflügkuff
    • Zeuden
  • Lüdendorf
  • Lühsdorf
  • Marzahna, con la località:
    • Schmögelsdorf
  • Niebel
  • Niebelhorst
  • Rietz, con le località:
    • Neu-Rietz
    • Rietz-Ausbau
    • Rietz-Bucht

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Treuenbrietzen è gemellata con[7]:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Bevölkerung im Land Brandenburg nach amtsfreien Gemeinden, Ämtern und Gemeinden 31. Dezember 2012 (XLS-Datei; 83 KB) (Einwohnerzahlen auf Grundlage des Zensus 2011)
  2. ^ (DE) Webdoku - Im Märkischen Sand, su www.imidoc.net. URL consultato il 29 settembre 2019.
  3. ^ Michael Sontheimer, JUSTIZ: Späte Bemühungen, in Spiegel Online, 29 dicembre 2008. URL consultato il 29 settembre 2019.
  4. ^ (DE) Viertes Gesetz zur landesweiten Gemeindegebietsreform betreffend die Landkreise Havelland, Potsdam-Mittelmark, Teltow-Fläming, § 11, su bravors.brandenburg.de.
  5. ^ Fonti dei dati sono nel dettaglio nelle Wikimedia Commons. Population Projection Brandenburg at Wikimedia Commons
  6. ^ Population Projection Brandenburg at Wikimedia Commons, su commons.wikimedia.org.
  7. ^ http://www.treuenbrietzen.de/front_content.php?idcat=142

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN242055963 · GND (DE4298959-0 · WorldCat Identities (EN242055963
Germania Portale Germania: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Germania