Tratturo Sant'Andrea-Biferno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il tratturo Sant'Andrea-Biferno è tra i tratturi riportati nella Carta dei tratturi, tratturelli, bracci e riposi del Commissariato per la reintegra dei tratturi di Foggia[1], anche se figura tra quelli non reintegrati.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Il tracciato del tratturo è interamente contenuto all'interno della Provincia di Campobasso. Ha inizio nella valle del Biferno, come proseguimento del tratturo Ateleta-Biferno, e termina a Santa Croce di Magliano, dove si raccorda con il tratturo Celano-Foggia.

Tramite il tratturello Ururi-Serracapriola, si interconnette anche al tratturo Centurelle-Montesecco nei pressi dell'intersezione di quest'ultimo con il tratturo L'Aquila-Foggia.

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

I territori comunali attraversati dal tratturo sono:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Astrid Pellicano, Geografia e storia dei tratturi del Mezzogiorno: ipotesi di recupero funzionale di una risorsa antica, Aracne, 2007, pag.85

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]