Tom Moore (militare)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Tom Moore
Tom Moore (soldier).jpg
SoprannomeCaptain Tom
NascitaKeighley, 30 aprile 1920
MorteBedford, 2 febbraio 2021
Cause della mortePolmonite da COVID-19
Dati militari
Paese servitoRegno Unito Regno Unito
Forza armataBritish Army
Unità
Anni di servizio1939-1946
GradoCapitano
Colonnello onorario (da aprile 2020)
GuerreSeconda guerra mondiale
CampagneCampagna della Birmania
BattaglieBattaglia dell'Isola Ramree
DecorazioniVedi sotto
voci di militari presenti su Wikipedia

Sir Thomas Moore, noto anche come Captain Tom (Keighley, 30 aprile 1920Bedford, 2 febbraio 2021), è stato un ufficiale e militare britannico, particolarmente noto per la sua attività filantropica.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Keighley, nell'ex West Riding of Yorkshire, suo padre Wilfred era un costruttore. Studiò presso la scuola secondaria locale e completò un apprendistato in ingegneria civile.[1]

Carriera militare[modifica | modifica wikitesto]

Si arruolò nel 1939 nell'8º battaglione del Duke of Wellington's Regiment, di stanza in Cornovaglia in difesa di un eventuale sbarco tedesco.[2] Nel 1940 fu selezionato per l'addestramento da ufficiale, ottenendo il grado di sottotenente.

Entrò nei corpi corazzati nel 1941 e fu trasferito al 146º reggimento venendo stanziato prima a Bombay e poi a Calcutta nell'ambito della campagna della Birmania, portata avanti contro l'Impero giapponese. Con il suo battaglione, armato con carri M3 Lee/Grant, partecipò alla battaglia dell'Isola Ramree, vinta dagli Alleati.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Si è sposato nel 1968 e ha avuto due figlie. La moglie è morta nel 2006, mentre lui ha combattuto contro la rottura dell'anca e un tumore della pelle.[3]

Nel 2020, a 100 anni, raccolse fondi per il sistema sanitario britannico, provato dalla pandemia di COVID-19. Per la sua iniziativa ha ricevuto il plauso del Primo ministro britannico Boris Johnson, del Segretario di Stato alla salute Matt Hancock[4], del Principe William[5] e del calciatore gallese Aaron Ramsey, mentre i militari del 1º battaglione del reggimento dello Yorkshire gli hanno tributato la guardia d'onore.[6] Il quotidiano britannico Daily Express ha lanciato una petizione affinché riceva il titolo di cavaliere e la richiesta è stata accolta il 19 maggio dello stesso anno.[7][8]

Nel gennaio 2021, dopo aver contratto una polmonite, scoprì di avere il COVID-19. Morì il 2 febbraio 2021.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze civili[modifica | modifica wikitesto]

Knight Bachelor - nastrino per uniforme ordinaria Knight Bachelor
— 20 maggio 2020
Stella del 1939-1945 - nastrino per uniforme ordinaria Stella del 1939-1945
Stella di Birmania - nastrino per uniforme ordinaria Stella di Birmania
Medaglia di Guerra 1939-1945 - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia di Guerra 1939-1945
Medaglia di Difesa 1939-1945 - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia di Difesa 1939-1945
Yorkshire Regiment Medal - nastrino per uniforme ordinaria Yorkshire Regiment Medal
— 29 aprile 2020

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Dominic Nicholls, Captain Tom Moore: WW2 veteran who raised millions for the NHS, in The Telegraph, 17 aprile 2020. URL consultato il 17 aprile 2020.
  2. ^ (EN) Faye Brown, Captain Tom Moore: The story behind the £14,000,000 NHS legend, in Metro.co, 16 aprile 2020. URL consultato il 17 aprile 2020.
  3. ^ (EN) Jessica Murray, War veteran, 99, raises £9m for NHS by walking lengths of back garden, in The Guardian, 15 aprile 2020. URL consultato il 17 aprile 2020.
  4. ^ (EN) Harriet Brewis, War veteran Captain Tom Moore, 99, hits £14 million for NHS as Matt Hancock calls him an "inspiration", in Evening Standard, 16 aprile 2020. URL consultato il 17 aprile 2020.
  5. ^ (EN) Coronavirus: Capt Tom Moore hailed by Prince William for £18m fundraiser, in BBC News, 17 aprile 2020. URL consultato il 17 aprile 2020.
  6. ^ La sfida del 99enne veterano: fa 100 giri del giardino e raccoglie 14 milioni, in La Gazzetta dello Sport, 16 aprile 2020. URL consultato il 17 aprile 2020.
  7. ^ (EN) Rebecca Perring, National hero: Sign our petition to give Captain Tom Moore a knighthood, in Daily Express, 17 aprile 2020. URL consultato il 17 aprile 2020.
  8. ^ (EN) Captain Tom awarded knighthood for NHS fundraising, in BBC News, 19 maggio 2020. URL consultato il 19 maggio 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN6714158858104344490005 · LCCN (ENno2020143687 · GND (DE1209241188 · WorldCat Identities (ENlccn-no2020143687