The Order

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi The Order (disambigua).
The Order
Titolo originaleThe Order
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2001
Durata89 min
Generecommedia, azione
RegiaSheldon Lettich
ProduttoreAvi Lerner
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

The Order è un film del 2001 diretto da Sheldon Lettich, con protagonista Jean-Claude Van Damme.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il film si apre nel 1099 alla fine della prima crociata, raffigurante i crociati cristiani che saccheggiano Gerusalemme e massacrano la popolazione locale. Un cavaliere cristiano fiammingo di nome Charles Le Vaillant viene demoralizzato dagli orrori della guerra e decide di creare un nuovo ordine religioso. Questo nuovo ordine riunisce membri delle tre principali religioni della regione: cristiani, ebrei e musulmani. Come leader e messia autoproclamati, Charles scrive i testi sacri dell'Ordine. Durante il viaggio in Siria il suo accampamento viene attaccato dai cavalieri cristiani, che uccidono Le Vaillant. L'ultimo capitolo del loro testo religioso, sepolto da Le Vaillant in un luogo segreto, si perde nel deserto dopo l'attacco.

Ai giorni nostri, Rudy Cafmeyer, ladro e contrabbandiere di preziosi manufatti storici, entra in un edificio di alta sicurezza e ruba un prezioso uovo Fabergé. Innesca un allarme nel processo ed è costretto a combattere per uscire dall'edificio, non trovando nessuna macchina per incontrarlo perché il conducente della fuga, Yuri, è stato costretto a lasciare la polizia. I suoi problemi si aggravano quando un potenziale acquirente tenta di rubare l'uovo e cade su di esso, distruggendolo.

Viene rivelato che il padre di Rudy è archeologo e curatore del museo Oscar "Ozzie" Cafmeyer. Ozzie si reca in Israele alla ricerca di un segreto che ha scoperto e viene rapito mentre è al telefono con Rudy, che si reca a Gerusalemme per salvarlo. Il professore di Ozzie, il professor Walt Finley, consegna a Rudy la chiave di una cassetta di sicurezza a Gerusalemme est prima di essere ucciso da aggressori sconosciuti. Rudy apre la cassetta di sicurezza e trova un'antica mappa che mostra una serie di tunnel e una stanza del tesoro sotto Gerusalemme.

Nel frattempo, un devoto contingente dei seguaci di Le Vaillant noto come Ordine continua a praticare i suoi insegnamenti pacifici in Israele . Uno dei discepoli, Ciro, entra in conflitto con il leader dell'Ordine, Pierre Gaudet, sulla retorica infiammatoria di Ciro riguardante un'imminente guerra santa . Cyrus fa uccidere Pierre Gaudet usando un'autobomba e assume il controllo dell'Ordine.

Il capo della polizia israeliana Ben Ner vede l'arrivo di Rudy con ostilità e prende provvedimenti per far deportare Rudy, nominando il tenente Dalia Barr per assicurarsi che Rudy non fugga. Il tenente Barr accompagna Rudy in aereo ma Ben Ner chiama e chiede il loro ritorno, sostenendo che Rudy sta contrabbandando un artefatto. Il tenente Barr sa che Rudy è stato perquisito e non è in possesso di alcun artefatto, quindi sblocca le manette di Rudy e lo lascia scappare in una lotta finta, incontrandosi di nuovo dopo essere fuggito dall'aeroporto in un veicolo rubato da una rampa. Il tenente Barr rivela che una volta era discepola dell'Ordine ma che se n'è andata quando aveva 18 anni. Insieme visitano Yuri, che traduce la mappa e spiega che porta al tesoro, ma i ladri entrano e rubano la mappa, sparando e uccidendo Yuri nel processo. Rudy ruba una moto e insegue il ladro che ha la mappa. Lo raggiunge e gli spara, facendo cadere il ladro sulla mappa, ma viene anche colpito e ferito.

Rudy si nasconde dalla polizia e viene trovato dal tenente Barr, che lo spinge a tornare in salute dal suo vecchio amico Avram, che è ancora un membro dell'Ordine. Il tenente Barr consegna a Rudy i fogli lasciati da suo padre in cui Ozzie spiega di aver scoperto i manoscritti perduti dell'Ordine, persi dopo le Crociate, e che la nuova setta all'interno dell'Ordine non desidera che vengano rivelati perché mostrano la posizione di un mitico tesoro ebraico . Rudy lo mostra ad Avram, il quale insiste sul fatto che il "tesoro" è semplicemente una metafora della saggezza degli antichi saggi e afferma che gli estranei non possono accedere alla sua posizione nel monastero dell'Ordine. Con l'aiuto di Avram Rudy e il tenente Barr si pongono come membri stranieri dell'Ordine in visita in pellegrinaggio per ottenere l'accesso al monastero durante una massiccia assemblea dei membri, ora guidata da Ciro.

Nelle catacombe Rudy trova i manoscritti rimanenti, il padre imprigionato e una grande bomba. Arriva Ben Ner e spiega a Rudy e al tenente Barr che si è unito all'Ordine quando ha scoperto il tesoro. Cyrus arriva e costringe Ozzie a guidarlo attraverso i tunnel per far esplodere la bomba sotto il Monte del Tempio durante il Ramadan per massimizzare le perdite e fare martiri del tenente israeliano Barr e dell'americano Rudy Cafmeyer per scatenare la terza guerra mondiale . Rudy salva Avram dal cadere in una trappola prima che raggiungano una stanza carica di tesori vicino alla camera sotto il Pozzo delle Anime . Ben Ner tenta di ritardare la detonazione per raccogliere più tesori, portando a uno stallo con i seguaci di Cyrus. Rudy e il tenente Barr sfruttano l'occasione per fuggire, ma Ozzy viene ferito e Avram viene ucciso. Il tenente Barr spara a Ben Ner e aiuta Ozzie a uscire dalle catacombe. Rudy cattura Cyrus nella stanza del tesoro e lo uccide con una delle spade trovate lì. Rudy sposta la bomba da sotto il Pozzo delle Anime e la fa cadere nella trappola. Ben Ner salta su Rudy ma prende solo la sua maglietta e la strappa mentre cade nella buca. Rudy corre via dalla buca mentre la bomba esplode. I fedeli sopra sentono l'esplosione ma continuano a pregare.

Rudy viene successivamente mostrato in visita all'ufficio di suo padre, che ha pubblicato un nuovo libro. Nell'ufficio Rudy trova un'antica mappa che secondo Ozzie mostra la posizione delle sette città d'oro . Rudy prende la mappa e corre fuori dall'ufficio con Dalia. Il film termina con una raccolta di rapidi tagli d'azione.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Cast[modifica | modifica wikitesto]

Charlton Heston, non accreditato, si limita a due scene di pochi minuti l'una. Nella prima, all'inizio del film, parla al telefono con il protagonista e lo informa del rapimento del padre, mentre nella seconda, dopo un lungo inseguimento in macchina (una Citroën DS 20 del 1972 che non sfigura contro una Mercedes-Benz 190 E del 1989[1]), viene ucciso da un colpo di pistola.

Riprese[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato girato nel dicembre 2000 a Sofia in Bulgaria e a Gerusalemme e Tel Aviv.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema