The Haunting of Molly Hartley

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Haunting of Molly Hartley
Titolo originale The Haunting of Molly Hartley
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 2008
Durata 82 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1.85 : 1
Genere orrore
Regia Mickey Liddell
Sceneggiatura John Travis e Rebecca Sonnenshine
Produttore Mickey Liddell e Jennifer Hilton
Casa di produzione Huntington Prep e LD Entertainment
Fotografia Sharone Meir
Montaggio Zene Baker
Musiche James T. Sale
Scenografia John Larena
Costumi Anita Cabada
Trucco Michelle DeMilt, Jessica Elbaum, Kristina Frisch, James Servera Jr. e Jamie Weiss
Interpreti e personaggi

The Haunting of Molly Hartley è un film horror diretto da Mickey Liddell sulla base di una sceneggiatura scritta da John Travis e Rebecca Sonnenshine.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il film inizia con una ragazza adolescente, Laurel Miller, che si reca nel bosco per incontrare il suo fidanzato. Lui le dà un regalo di compleanno, ma suo padre fa la sua comparsa che chiede che lei lo lasci. Mentre stanno andando a casa la ragazza dice al padre che appena compirà diciotto anni sposerà il suo fidanzato. Il padre le chiede scusa e poi i due si schiantano con l'auto. Vedendo che la ragazza non è morta, l'uomo la uccide con un pezzo rotto dello specchietto, dicendo che non può lasciare che il buio la porti via.

Tempo dopo la diciassettenne Molly Hartley viene pugnalata al petto dalla madre squilibrata Jane con un paio forbici dopo essere rientrata da scuola. La ragazza sopravvive e sebbene della ferita sia rimasta solo una cicatrice, lei è ancora perseguitata da incubi. Molly viene iscritta dal padre Robert in una nuova scuola per aiutarla a superare il trauma e per farle iniziare una nuova vita. Oltre all'ansia per il suo imminente diciottesimo compleanno la ragazza deve fare i conti anche con lo stress di essere una nuova studentessa in una nuova scuola. Joseph Young, uno dei suoi compagni di classe, tenta di aiutarla ma Molly comincia a mostrare sintomi della stessa psicosi di cui soffre la madre.

Una notte, la madre fugge dall'ospedale in cui è rinchiusa e cerca di rapire la figlia senza riuscirci. Il mattino dopo Molly viene a sapere dalla madre che diverse persone vogliono ucciderla per salvarla da una vita prestabilita come serva di Satana. Molly infatti era morta a causa di un aborto spontaneo e i suoi genitori fecero un patto con il diavolo per salvarle la vita. I termini del contratto erano tali che Molly sarebbe stata con loro solamente fino al suo diciottesimo compleanno, e che da allora sarebbe appartenuta al Diavolo. Dopo aver accidentalmente ucciso la madre e messo fuori combattimento il padre, Molly si rivolge a Joseph chiedendogli aiuto, ma scopre che anche lui è uno dei complici della madre. La dottoressa Emerson arriva a casa di Joseph e dice a Molly che può scegliere se rompere il patto uccidendo suo il padre o sottomettersi al diavolo. Lei decide di lasciar vivere il padre e tenta di sfuggire al diavolo decidendo di suicidarsi accoltellandosi il petto con un coltello da cucina. Questo tentativo è vano, perché l'orologio ha già battuto la mezzanotte.

La scena passa in un istituto psichiatrico, dove un medico sta parlando con una donna vestita di nero, che si rivela essere Molly. Suo padre è ricoverato in ospedale, ma lei non vuole parlare con lui. Molly diventa la miglior studentessa della sua scuola e si fidanza con Joseph. Dopo aver conseguito il diploma, Molly se ne va su una limousine con Joseph dopo che la dottoressa Emerson, travestita come un consigliere di orientamento scolastico, le ha detto che essi "la vedranno presto".

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Originariamente pubblicato in maniera indipendente dalla Freestyle Releasing, tutti i diritti sono stati acquistati dalla 20th Century Fox al momento della sua uscita in DVD il 24 febbraio 2009 via home video per la Fox.

Il film è uscito nelle sale americane il 31 ottobre 2008, in Messico il 4 giugno 2010[1] The UK DVD was released on June 14, 2010.[2], la versione britannica è fissata per il 14 giugno 2010. In Italia il film è ancora inedito.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato ampiamente stroncato e detiene attualmente un rating di 28/100 su Metacritic, sulla base di 10 recensioni[3] e un 3% su Rotten Tomatoes, con una recensione che lo definisce "un film horror senza vita, con una trama pedonale e pochi spaventi."[4] La sua migliore recensione viene dal Toronto Star.

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Girato con un budget di 5 milioni di dollari, il film ne ha incassato 13.350.177 solo negli Stati Uniti.[5]

Sequel[modifica | modifica wikitesto]

Un sequel, The Exorcism of Molly Hartley, è stato realizzato direct-to-DVD nel 2015. Il film, diretto da Steven R. Monroe edinterpretato da Sarah Lind, Devon Sawa, Gina Holden e Jon Cor.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Molly Hartley Comes Home This March
  2. ^ UK to Witness The Haunting of Molly Hartley in June
  3. ^ Template:Metacritic film
  4. ^ Rotten Tomatoes.
  5. ^ Box office / business for The Haunting of Molly Hartley

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema