The Forest (videogioco)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
The Forest
videogioco
TheForest-logo.jpg
Logo del gioco
PiattaformaMicrosoft Windows, PlayStation 4
Data di pubblicazioneWindows:
Mondo/non specificato 30 aprile 2018

PlayStation 4:
Mondo/non specificato 6 novembre 2018

GenereSurvival horror
OrigineCanada
SviluppoEndnight Games
PubblicazioneEndnight Games
DirezioneBen Falcone
ProgrammazioneGuillaume Kehren
MusicheGabe Castro
Modalità di giocoGiocatore singolo, multigiocatore
Periferiche di inputGamepad, tastiera, DualShock 4
Motore graficoUnity
SupportoDownload
Distribuzione digitaleSteam, PlayStation Network
Fascia di etàESRBM · PEGI: 18

The Forest è un videogioco in prima persona, di tipo survival horror free roaming, sviluppato dall'azienda canadese Endnight Games per Microsoft Windows.

Il gioco si svolge su un'isola,ricca di foreste, dove il protagonista, il padre di un bambino di nome Timmy, è precipitato lì insieme a suo figlio per colpa di un incidente aereo. All'inizio il giocatore si ritroverà ad essere solo in un'isola piena di cannibali, con il figlio in mano a loro e con il resto dei passeggeri dell'aereo morti o rapiti e trucidati dagli indigeni.

Il gioco è di tipo free roaming, non vi sono missioni di sorta, tutto sta nell'abilità del giocatore nel prendere decisioni per la sopravvivenza; difatti l'isola offre le materie primarie necessarie per sopravvivere e costruire rifugi, attrezzi, utensili e quant'altro risulti utile a potersi procurare cibo, acqua e a difendersi dai cannibali.

La versione pre-alpha del videogioco fu distribuita in accesso anticipato sulla piattaforma Steam il 30 Maggio 2014. La versione finale completa, 1.0, è stata annunciata per la pubblicazione il 30 aprile 2018.Impersonando il protagonista Erik LeBlanc, il gioco sarà una scarica di adrenalina e di emozioni.

Le prime recensioni sul gioco pre-alpha furono molto positive.[1][2] Le attuali non sono da meno: esso, infatti, vanta una media delle recensioni su Steam estremamente positiva, con una valutazione di 9/10.[3]

Il 22 maggio 2018 il gioco uscì il supporto alla realtà virtuale solo su PC.[4][5]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La storia inizia con il protagonista Erik, esperto di sopravvivenza e star televisiva, in viaggio su un aereo di linea della compagnia aerea immaginaria "Coupon air" assieme al figlio Timmy. Durante il volo l'aereo attraversa una turbolenza che causa lo spegnimento dei motori del velivolo portando quest'ultimo a precipitare.

Al suo risveglio, il protagonista assiste al rapimento del figlio da parte di un uomo in abiti tribali e completamente ricoperto di una pittura rossastra. Una volta raccolte le forze, Erik si avventura sulla penisola dov'è precipitato l'aereo, scoprendo che lui e suo figlio sono gli unici ad essere sopravvissuti al terribile schianto e che, il luogo dove si trova, è la dimora di umanoidi dall'atteggiamento ostile e affamati di carne umana e di creature mostruose altrettanto letali.

Continuando nell'esplorazione, il giocatore potrà accumulare degli oggetti utili a proseguire nella storia come un respiratore subacqueo indispensabile per superare zone allagate senza annegare, o una tessera magnetica che sblocca una massiccia porta d'acciaio nel mezzo di un'enorme cratere posto al centro della penisola. Superata questa porta, il protagonista si ritrova in una struttura adibita a laboratorio e si accorge che le mostruose creature che abitano le profondità e la superficie della penisola sono frutto di esperimenti compiuti su degli esseri umani dalla casa farmaceutica Sahara, alla ricerca di una possibile "cura" contro la vecchiaia[senza fonte]. Per compiere tali esperimenti, la Sahara si è servita di alcuni artefatti di natura sconosciuta, già presenti sulla penisola: il primo è una sorta di "trasferitore di vita", che permette di rianimare un cadavere sacrificando un soggetto vivo, l'altro è un dispositivo che genera impulsi elettromagnetici in grado di abbattere addirittura gli aerei in volo. È proprio nel primo di questi artefatti che il padre troverà Timmy, privo di vita, ancora attaccato alla macchina. Il rapitore di Timmy, infatti, altro non era che un membro della Sahara di nome Matthew Cross il quale, alla morte della figlia Megan, ha deciso di servirsi dell'artefatto per abbattere un aereo, nella speranza di trovare un corpo adatto da sacrificare per riportare in vita la figlia deceduta.

Tuttavia, Erik trova Cross morto in una stanza, con dei pastelli conficcati in tutto il corpo. Avanzando nella struttura, il giocatore incontra la piccola Megan, pallida e coperta di sangue, intenta a giocare con un aereo giocattolo. Subito dopo, dalla bocca della bambina spuntano delle gigantesche zampe che si riveleranno appartenere ad una creatura che si è impossessata della ragazzina. Così inizia lo scontro finale con l'unico boss presente nel gioco. Quando il protagonista riesce ad uccidere la creatura, quest'ultimo raccoglie il corpicino esanime di Megan, tentando il trasferimento per riportare in vita Timmy senza successo poiché la macchina necessita di un soggetto in vita.

Finali[modifica | modifica wikitesto]

Primo finale•

Per poter resuscitare il figlio, il protagonista decide di abbattere un aereo utilizzando il secondo artefatto per trovare un sacrificio. Tempo dopo Timmy e il padre vengono invitati ad una trasmissione dove raccontare la loro drammatica vicenda. Durante l'intervista, però, Timmy comincia a sentirsi male e crolla a terra in preda alle convulsioni, come successo a Megan Cross prima della sua trasformazione. Tuttavia dopo qualche secondo appare una seconda parte in cui Erik si china su di lui privo di sensi ancora nello studio, pare non essersi trasformato e dopo aver riaperto gli occhi sorride al padre. Dopo i titoli di coda assistiamo ad un secondo finale che vede un Timmy adulto che dopo essersi fatto la doccia si sposta in una stanza in disordine e si siede per bere da una bottiglia, quando inizia a sentirsi strano e si avvicina alla finestra osservandosi le mani che mostrano una strana cosa sotto la pelle che si muove e sparisce.

Finale alternativo

Se nella stanza di attivazione del computer dove possiamo far cadere l'aereo non premiamo il pulsante, ma sceglieremo di disattivare l'artefatto si aprirà dalla parte opposta del computer una porta per un ascensore. Una volta scesi si tornerà nelle grotte dove dopo aver esplorato ancora qualche cunicolo e dopo aver fatto esplodere una parete di roccia troveremo un'uscita che ci porterà all'esterno. Qui partirà una cinematica in cui si può vedere il protagonista prendere la foto di Timmy e, dopo averla osservata con cura, prendere il suo accendino ed usarlo per darle fuoco bruciandola completamente. L'aereo sorvola l'isola, obbligando così il giocatore a proseguire la sua avventura.

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

In The Forest il giocatore deve sopravvivere in una penisola boscosa dopo un incidente aereo nel corso del quale dei misteriosi individui hanno rapito suo figlio. La sopravvivenza del giocatore è necessaria, deve prepararsi un riparo, creare o cercare armi e altri strumenti per la sopravvivenza, a mangiare e a nutrirsi. Oltre a vari animali l'isola è abitata da una tribù di cannibali notturni, alcuni di aspetto mutante, che abitano nelle profondità delle caverne sotto l'isola. Necessariamente non sono ostili, ma il loro comportamento è aggressivo nei confronti del giocatore, specie di notte.[6] Gli sviluppatori pongono una domanda ai giocatori in questa tematica: "siete voi gli antagonisti per gli abitanti dell'isola, oppure viceversa?"[6] L'intelligenza artificiale dei cannibali è abbastanza avanzata, li si vede adottare comportamenti umani come esitare prima di attaccare il giocatore, ripararsi, erigere macabre effigi utilizzando i cadaveri umani dei passeggeri dell'aereo precipitato, trascinare i feriti o aiutare chi si infortuna, prendere distanze, decidere su tattiche strategiche e altri comportamenti simili. Hanno paura del fuoco e si astengono ad avvicinare in giocatore quando c'è un falò o una torcia nelle vicinanze. Anche se non ci sono missioni, vi è una conclusione opzionale nel gioco.[7]

Il ciclo giorno/notte ruota regolarmente e il giocatore potrà esplorare l'isola, crearsi un riparo, armi e trappole, dedicarsi alla caccia degli animali e raccogliere materiali vari per la sua sopravvivenza, oltre a doversi difendere dai cannibali la notte.[8]

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Erik LeBlanc: Il protagonista del gioco ed unico personaggio giocabile (in single player). È un esperto di sopravvivenza e un abile combattente, in grado di realizzare numerosi oggetti e strutture (come armi, trappole, falò, ripari e tanto altro). Assieme a Timmy, è l'unico ad essere sopravvissuto allo schianto dell'aereo.
  • Timmy LeBlanc: Il figlio del protagonista. È un bambino di circa 10 anni, che viene rapito da un presunto cannibale sin dai primi minuti di gioco. Raccogliendo i suoi disegni, sparsi per tutta la mappa di gioco, si verrà a conoscenza del fatto che il suo rapitore lo ha portato in vari luoghi della penisola, avendo però cura del bambino. È possibile trovare anche le parti del giocattolo di Timmy (un robot) sparpagliate anch'esse, come i disegni, per tutta la penisola.
  • Matthew Cross: Il rapitore di Timmy e padre di Megan Cross, nonché scienziato della Sahara. È stato proprio Matthew Cross a far precipitare l'aereo e ad uccidere Timmy, una volta portato nei laboratori sotterranei della Sahara. Verrà trovato privo di vita, ucciso dalla figlia.

_______________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Mostri

In The Forest, oltre ai normali cannibali, ci sono altri nemici, ovvero i mostri mutanti, che sono:

•Armsy: Sono più alti del giocatore e dei normali mutanti , oltre ad essere significativamente più forti di loro. Urlano con rabbia a intermittenza, quindi il giocatore di solito può sentire un Armsy prima che venga visto. Come con tutti i mutanti raccapriccianti, è meglio ucciderlo a distanza con fuoco ed esplosivi , in modo che non abbia la possibilità di colpire.

Gli Armsies possono essere trovati più in profondità nelle caverne , o dopo il giorno 7, in superficie. Proprio come la Virginia , sembra essere composta da 3 corpi. Ha 6 braccia, gambe deformate, piedi arretrati e un arto simile a un tentacolo, forse il cordone ombelicale. Non ha una testa o caratteristiche facciali riconoscibili, ma ha una fessura all'estremità frontale che si apre quando rileva il giocatore e si può presumere che veda da quest'area.

Oscillerà le braccia quando tenterà di attaccare il giocatore. Nei trailer si vede rompere i muri difensivi in superficie. Ci vogliono 2-3 colpi per uccidere un giocatore senza armatura.

• Virginia: Come l'Army , sembra essere formato da due (forse tre) corpi che lottano e si contorcono l'uno contro l'altro. Il Virginia ha 6 gambe , piedi ad artiglio, seni e 6 braccia deformi (quattro delle quali sembrano essere state divise a metà). La Virginia è anche l'unico mutante inquietante con genitali visibili, poiché la vulva del corpo femminile anteriore sembra estendersi lungo la parte inferiore per connettersi alla vulva del corpo femminile posteriore. La Virginia non ha tratti del viso. Tuttavia, il lato anteriore della Virginia sembra essere il lato con le due braccia meno deformate con mani funzionali.

Il Virginia emette rumori striduli come un insetto o uno scorpione, quindi a volte è possibile sentirli prima che vengano visti; tuttavia, è molto più tranquilla rispetto a Armsy o Cowman .

• Cowman: A differenza di altri mutanti raccapriccianti come Virginias o Armsies , i Cowmen hanno caratteristiche facciali e non sembrano essere formati da più corpi sebbene siano anche più alti, più larghi e più forti dei mutanti . Si può dire che i cowmen assomigliano a un umano grottescamente obeso o ad un feto umano precoce, come evidenziato dai lineamenti del viso distorti e levigati con minuscole braccia, uno stomaco sporgente, la mancanza di genitali e lo spazio tra le gambe.

• Baby mutanti: I bambini mutanti possono essere trovati nelle caverne , anche se appariranno in superficie durante o dopo il giorno 7 in compagnia di una Virginia , o saranno prodotti mentre combatteva Megan . A volte possono allontanarsi dalla Virginia per cercare il giocatore , anche se generalmente restano con lei. I bambini mutanti hanno una gamba, con un moncone dove dovrebbe essere l'altro, così come un solo braccio normale, con uno più piccolo e artigliato come l'altro. Stridono come uccelli arrabbiati e strisciano verso distrazioni, come il giocatore che si muove o un bagliore acceso. Spesso possono essere ascoltati prima di essere visti, a causa dei rumori umidi che emettono mentre si trascinano sul terreno. A volte emettono un grido quasi umano quando vengono uccisi, creando una sensazione molto inquietante nel giocatore. È anche possibile per loro abbattere i muri costruiti dal giocatore.

• Blue Armsy: Sono più alti del giocatore e dei normali mutanti , oltre ad essere significativamente più forti di loro. Urlano con rabbia a intermittenza, quindi il giocatore di solito può sentire un Armsy prima che venga visto. Come con tutti i mutanti raccapriccianti, è meglio ucciderlo a distanza con fuoco ed esplosivi , in modo che non abbia la possibilità di colpire.

Gli Armsies possono essere trovati più in profondità nelle caverne , o dopo il giorno 7, in superficie. Proprio come la Virginia , sembra essere composta da 3 corpi. Ha 6 braccia, gambe deformate, piedi arretrati e un arto simile a un tentacolo, forse il cordone ombelicale. Non ha una testa o caratteristiche facciali riconoscibili, ma ha una fessura all'estremità frontale che si apre quando rileva il giocatore e si può presumere che veda da quest'area.

• Blue Virginia: Molto raramente, si può incontrare una Virginia dalla pelle blu . Hanno più salute e sono sia più forti che più veloci. Il giocatore si consiglia di fare attenzione in più con blu Virginias . Una Virginia blu può essere trovata nella grande stanza umida della caverna vicino alla moderna posizione di prua . Intorno al giorno 20, inizieranno a deporre le uova in superficie e possono spesso viaggiare con un normale Virginia, un Cowman e due Armsys, uno dei quali potrebbe essere blu.

• Verme: La creatura verme sembra essere composta da più (oltre una dozzina) entità più piccole che sembrano lumache con denti su un'estremità. Queste creature più piccole non possiedono molto potere da sole, ma sembrano avere un incredibile comportamento di attacco della mente alveare.

Sembra che ci siano molti modi in cui i worm possono generarsi: un gran numero tutto in una volta, solo pochi e uno solo. Se tutti i vermi si generano contemporaneamente, lo fanno con grande forza.

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

The Forest è ispirato a film come The Descent e Cannibal Holocaust e a videogiochi come Don't Starve,[8][9] ed è stato inserito su Greenlight Steam nel 2013.[10] Gli sviluppatori della Endnight Games hanno commentato che si ispireranno anche alla Disney per il gioco, non volendo lasciare la partita "buia e deprimente".[8] Il videogioco è stato sviluppato anche per essere compatibile con l'Oculus Rift.[11] Il team di sviluppo ha preso in considerazione l'utilizzo delle campagne multiplayer e magari anche una modalità co-op per aggiungere senso di casualità del gioco, anche se vogliono mantenersi distanti dagli esempi di multiplayer proposti da DayZ o Rust.[7][8]

Il team di sviluppo fa utilizzo di effetti visivi cinematografici, avendo lavorato in precedenza per film come The Amazing Spider-Man 2 - Il potere di Electro e Tron: Legacy. Il gioco era sviluppato con Unity 4,[12] anche se ora si è spostato su Unity 5.

Il 10 novembre 2014 venne rilasciata la patch per il multi-giocatore su Steam che supporta da 2 a 8 giocatori. Il 6 dicembre dello stesso anno venne annunciato il rilascio del gioco per PlayStation 4.

Il team ci sta ancora lavorando sopra per correggere eventuali bug e difetti di programmazione generali.

Il 5 aprile 2018 è stata annunciata l'uscita della versione completa definitiva, 1.0, che finalmente fa uscire il gioco dallo stato di accesso anticipato. La data del rilascio è il 30 aprile 2018.

Il 30 maggio 2018 al gioco fu aggiunta la possibilità di giocare in realtà virtuale esclusivamente su PC.[4][13]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Jeffrey Matulef, First-person open-world survival horror game The Forest looks brilliant • Eurogamer.net, su Eurogamer.net, 8 maggio 2013. URL consultato il 7 settembre 2014.
  2. ^ The Forest early look: scavenging and survival in a land of clever cannibals - PC Gamer, su PC Gamer. URL consultato il 7 settembre 2014.
  3. ^ The Forest su Steam, su store.steampowered.com. URL consultato il 4 dicembre 2017.
  4. ^ a b The Forest esce dall'Accesso Anticipato, il 22 maggio arriverà il supporto per la realtà virtuale, su Multiplayer.it. URL consultato il 30 ottobre 2020.
  5. ^ (EN) Updates | Endnight Games, su endnightgames.com. URL consultato il 30 ottobre 2020.
  6. ^ a b Phil Savage, The Forest interview: survival, horror and the VR wilderness, su PC Gamer, 28 maggio 2013. URL consultato il 28 gennaio 2014.
  7. ^ a b Jeffrey Matulef, Ambitious open-world horror game The Forest detailed, su Eurogamer, 13 gennaio 2014. URL consultato il 27 gennaio 2014.
  8. ^ a b c d John Robertson, The Forest: survival, horror and the guilt of killing – interview, su VG247, 29 gennaio 2014. URL consultato il 2 marzo 2014.
  9. ^ Jeffrey Matulef, First-person open-world survival horror game The Forest looks brilliant, su Eurogamer, 8 maggio 2013. URL consultato il 27 gennaio 2014.
  10. ^ Phil Savage, The Forest trailer shows continued survival, panicked combat and questionable effigies, su PC Gamer, 11 novembre 2013. URL consultato il 28 gennaio 2014.
  11. ^ David Hinkle, Explore virtual reality horror game The Forest in new screens, su Joystiq, 24 gennaio 2014. URL consultato il 28 gennaio 2014 (archiviato dall'url originale il 19 febbraio 2015).
  12. ^ Stephany Nunneley, The Forest looks creepier with every set of screenshots released, su VG247, 25 marzo 2014. URL consultato il 26 marzo 2014.
  13. ^ (EN) The Forest VR Beta | Endnight Games, su endnightgames.com. URL consultato il 12 gennaio 2021.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi