Tartina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Tartina
Norwegian.open.sandwich-01.jpg
Due smørrebrød
Origini
Luogo d'originenon conosciuta sconosciuto
Dettagli
Categoriapiatto unico
Ingredienti principaliPane e altri ingredienti a piacere
 

Una tartina è uno spuntino costituito da una fetta di pane guarnita con vari ingredienti sopra di essa. Le tartine vengono consumate in tutto il mondo e contengono pietanze sempre diverse fra cui creme, salse, paté, carni, salumi, formaggi e verdure.

Antecedenti[modifica | modifica wikitesto]

Fra i precursori delle tartine si possono citare le sottili fette di pane che, durante il Medioevo, venivano usate dai nobili come piatti. Alla fine del pasto, quando queste erano ancora inzuppate di cibo, venivano date ai mendicanti oppure ai servi che le mettevano in pentola assieme a verdure di stagione per ricavarne delle zuppe.[1][2][3] Un precursore diretto del sandwich si trova nei Paesi Bassi del XVII secolo, dove il naturalista John Ray osservò che, nelle taverne, alcune persone erano solite tagliare fette di carne che venivano successivamente adagiate su fette di pane imburrate.[4]

Le tartine in Europa[modifica | modifica wikitesto]

Il pane guarnito con vari condimenti è tipico di vari paesi del nord Europa dove viene consumato tipicamente a colazione, pranzo, cena o come spuntino. In Scandinavia è diffuso lo smørrebrød, composto da una fetta di pane di segale imburrata con carne, pesce, verdure e formaggio insaporiti con erbe,[5][6] mentre nei Paesi Bassi e nelle Fiandre vi è l'uitsmijter, consistente in una o più fette di pane condite con uova fritte che possono essere accompagnate da fette di formaggio, roast beef o prosciutto.[7] In Svezia vengono anche preparate le skagenröra a base di gamberetti in salsa.[8]

Le tartine sono anche considerate specialità tipiche di alcune zone dell'est europeo fra cui la Polonia, dove vengono normalmente consumate durante i pasti principali.[9] Sempre in Polonia, così come nella Repubblica Ceca e nella Slovacchia, sono tipiche le obložené chlebíčky, che possono contenere varie combinazioni di burro, uova, formaggio, salumi e verdure.[10]

In Gran Bretagna invece sono conosciuti il welsh rarebit, grigliato e con formaggio Cheshire o cheddar e lo scotch woodcock, un panino aperto con pasta di acciughe e prezzemolo servito storicamente presso i college delle Università di Cambridge e Oxford oltre che nei locali di ristoro della House of Commons fino al 1949.[11]

Fra le tartine diffuse in Italia vi sono invece i crostini, contenenti ingredienti a piacere su una fetta di pane tostato, e le bruschette: spuntini estivi a base di pomodoro, basilico e aglio.[12]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Sandwich History, su whatscookingamerica.net. URL consultato il 7 febbraio 2019.
  2. ^ (EN) S. P. Cauvain, Baking Problems Solved, Woodhead, 2017, p. 438.
  3. ^ L’avvento dell’History Cooking, su panoramachef.it. URL consultato il 7 febbraio 2019.
  4. ^ Ray, Observations topographical, moral, & physiological; made in a journey through part of the Low Countries, Germany, Italy, and France... (vol. I, 1673) citazione di Simon Schama, Il disagio dell'abbondanza. La cultura olandese dell'epoca d'oro (1987:152).
  5. ^ (DA) HUSK VI HOLDER SOMMERFERIE LUKKET FRA MANDAG D. 07/07-14 TIL OG MED MANDAG D.28/07-14, su idadavidsen.dk. URL consultato il 7 febbraio 2019 (archiviato dall'url originale il 24 maggio 2014).
  6. ^ (SV) 10 goda GI-mackor, su alltommat.se. URL consultato il 7 febbraio 2019.
  7. ^ (EN) The Chocolate Sprinkle Sandwich, and Other Treasures of Dutch Cuisine, su math.union.edu. URL consultato il 7 febbraio 2019.
  8. ^ Cucine del Mondo: tartine svedesi per iniziare molto bene, su repubblica.it. URL consultato il 7 febbraio 2019.
  9. ^ (EN) A History of Poland’s National Obsession with Open Sandwiches, su culture.pl. URL consultato il 7 febbraio 2019.
  10. ^ (EN) Obložené Chlebíčky (Czech finger food), su kolarsky.com. URL consultato il 7 febbraio 2019.
  11. ^ (EN) Ursula Alymer, Carolyn McCrum, Oxford Food: An Anthology, Ashmolean Museum, 2005, p. 26.
  12. ^ (EN) Le regole della bruschetta perfetta, su lacucinaitaliana.it. URL consultato il 7 febbraio 2019.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Laura Rangoni, Le cento migliori ricette di pâté, terrine, crostini e crostoni, Newton Compton, 2013.
  • (EN) Chad Robertson, Tartine Bread, Chronicle, 2013.
  • (EN) Nicolaus Balla, Cortney Burns, Bar Tartine: Techniques & Recipes, Chronicle, 2014.
  • (EN) Trine Hahnemann, Open Sandwiches: 70 Smorrebrod Ideas for Morning, Noon and Night, Hardie Grant, 2018.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • tartina, su treccani.it. URL consultato il 7 febbraio 2019.
Cucina Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina