Spuntino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bancone che espone delle barrette di cioccolato

Per spuntino, anche detto snack, si intende un pasto veloce consumato fra i pasti principali.[1][2]

Gli spuntini vengono solitamente consumati per soddisfare temporaneamente la fame, fornire una quantità minima di energia per il corpo o semplicemente per soddisfare un piacere personale. Gli spuntini sono molto vari e possono includere patatine fritte, frutta secca, tramezzini, pizzette e barrette di cioccolato fra gli altri.[1] Essi possono anche essere serviti durante le riunioni o gli eventi di lavoro.

Questi alimenti vengono solitamente classificati come "cibo spazzatura" perché contengono spesso grandi quantità di dolcificanti, conservanti, aromi, condimenti, sale e altri ingredienti saporiti, come cioccolato e arachidi e perché sono privi o carenti di valori nutrizionali. Tuttavia, sebbene molti snack possano essere dannosi per la salute, una dieta sana ed equilibrata prevede il consumo di specifici spuntini poco calorici e ricchi di sostanze nutritive.[2]

Nel settore alimentare occidentale, gli snack generano enormi profitti all'anno e il loro mercato, che è costantemente in crescita, vede numerose aziende in lotta per dominarlo.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b snack, su treccani.it. URL consultato il 31 gennaio 2019.
  2. ^ a b Anna Cantagallo, Diabetario. Il piacere di mangiare bene per i diabetici e non solo..., Gremese, 2005, p. 31.
  3. ^ (EN) Crisps and snacks seen as a route to growth by US firms, su bbc.com. URL consultato il 31 gennaio 2019.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Edmund W. Lusas, Lloyd W. Rooney, Snack Foods Processing, CRC, 2001.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàLCCN (ENsh85123717
Cucina Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina