TUIfly Nordic

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
TUIfly Nordic
Logo
TUIfly Nordic B737-800 SE-DZN (3229263867).jpg
StatoSvezia Svezia
Forma societariaAktiebolag
Fondazione
  • 1985 (come Transwede Airways)
  • 2005 (come TUIfly Nordic)
Sede principaleStoccolma
GruppoTUI
SettoreTrasporto
Prodotticompagnia aerea
Sito webwww.tuiflynordic.se/
Compagnia aerea leisure
Codice IATA6B
Codice ICAOBLX
Indicativo di chiamataBLUESCAN
Primo volo1985
AlleanzaTUI Travel
Flotta3 (nel 2021)
Destinazioni21 (nel 2021)
Voci di compagnie aeree presenti su Wikipedia

TUIfly Nordic AB è una compagnia aerea leisure svedese del gruppo tedesco TUI, uno dei maggiori operatori mondiali nel campo del turismo. Ha sede a Stoccolma e precedentemente era nota come Britannia Nordic o Transwede.[1][2]

Grazie ad un accordo commerciale, la compagnia svedese gestisce una serie di voli settimanali per conto degli operatori turistici Star Tour (Danimarca e Norvegia), Fritidsresor (Svezia) e Finnmatkat (Finlandia) con rotte che collegano le nazioni dell'Europa settentrionale con aeroporti sul Mar Mediterraneo, Mar Rosso, Isole Canarie, Egitto e Thailandia.

L'aeroporto principale della compagnia è quello di Stoccolma-Arlanda, ma i voli sono gestiti anche da altri cinque aeroporti secondari: l'aeroporto di Copenaghen in Danimarca, l'aeroporto di Helsinki-Vantaa in Finlandia, l'aeroporto di Oslo-Gardermoen in Norvegia e infine dagli aeroporti di Göteborg-Landvetter e Malmö-Sturup in Svezia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La compagnia venne originariamente costituita nel 1985 per gestire i voli charter per conto di Transwede Airways . Nel 1996, la divisione charter della compagnia aerea venne rilevata dal tour operator svedese Fritidsresor che la ridesignò Blue Scandinavia . Nel 1998, quando la compagnia Britannia Airways ne prese il controllo a seguito dell'acquisizione di Fritidsresor da Thomson, la compagnia aerea assunse la ragione sociale Britannia AB e i velivoli della flotta iniziarono a volare con il nome commerciale di Britannia Nordic. Nel 2000, Preussag, dal 2002 diventata TUI AG, acquisì il Gruppo Thomson.

Nel novembre 2005, la compagnia venne ridesignata Air Berlin e, nel maggio 2006, assunse la designazione TUIfly Nordic grazie alla nuova strategia di marketing del Gruppo TUI. Nel caso di TUIfly Nordic, alle volte sulla fusoliera compare il logo di Fritidsresor per sottolineare il loro ruolo di principale tour operator tra quelli che operano con la compagnia.[3]

Flotta[modifica | modifica wikitesto]

Un Boeing 737 MAX 8.
Un Boeing 757-200,

Flotta attuale[modifica | modifica wikitesto]

A giugno 2021 la flotta di TUIfly Nordic è così composta[4]:

Aereo In flotta Ordini Passeggeri Note
Y
Boeing 737-800 3 189 [5]
Totale 3

Flotta storica[modifica | modifica wikitesto]

TUIfly Nordic operava in precedenza con i seguenti aerei[4]:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (SV) TUIfly Nordic, su tuiflynordic.se.
  2. ^ (EN) TUIfly Nordic AB Airline Profile | CAPA, su centreforaviation.com. URL consultato il 3 giugno 2021.
  3. ^ (EN) Arke Fly kicks off TUI Group rebranding exercise, su ch-aviation. URL consultato il 3 giugno 2021.
  4. ^ a b (EN) TUIfly Nordic Fleet Details and History, su www.planespotters.net. URL consultato il 3 giugno 2021.
  5. ^ Marche SE-RFM, SE-RFN e SE-RFX.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]