ASL Airlines Belgium

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da TNT Airways)
ASL Airlines Belgium
TNT Boeing 737-300 Vekony.jpg
Compagnia aerea cargo
Codice IATA 3V
Codice ICAO TAY
Identificativo di chiamata QUALITY
Inizio operazioni di volo 2000
Descrizione
Hub Liegi
Flotta 26 (+0 ordini)
Destinazioni 90
Azienda
Fondazione 1999
Stato Belgio Belgio
Sede Liegi
Gruppo ASL Airlines Ireland
Persone chiave
  • Lars Jordahn (AD)
  • Todd R. Hildreth (Direttore commerciale)
Sito web www.aslairlines.be/
Voci di compagnie aeree presenti su Wikipedia

ASL Airlines Belgium (in precedenza TNT Airways) è una compagnia aerea cargo belga che opera nel campo del trasporto merci e voli charter (dal 2004). È stata fondata nel 1999 da TNT. Effettua voli cargo e charter in più di 90 destinazioni tutti i giorni (soprattutto europei). Il 5 febbraio 2016 ASL Airlines Ireland ha avviato la trattativa per l'acquisizione di TNT Airways e PAN Air da TNT Express, completata nel maggio 2016 con il cambio di denominazione societaria.

Flotta[modifica | modifica wikitesto]

Ad agosto 2016, la flotta è composta da:[1]

Aereo In flotta Ordini Note
Boeing 737-300F 2 -
Boeing 737-400F 13 -
Boeing 737-400SF 1 -
Boeing 757-200F 1 -
Boeing 757-200PCF 1 -
Boeing 757-200PF 1 -
Boeing 777F 3 -
Boeing 747-400ERF 4 -
Totale 26

Destinazioni[modifica | modifica wikitesto]

Le destinazioni di ASL Airlines Belgium sono 90 sparse tra Europa, Africa, America, Asia ed Oceania.

Africa[modifica | modifica wikitesto]

Marocco Marocco
Tunisia Tunisia

America del Nord[modifica | modifica wikitesto]

Canada Canada
Messico Messico
Stati Uniti Stati Uniti

Asia[modifica | modifica wikitesto]

Cina Cina
Cipro Cipro
Emirati Arabi Uniti Emirati Arabi Uniti
India India
Israele Israele
Singapore Singapore

Europa[modifica | modifica wikitesto]

Austria Austria
Belgio Belgio
Bulgaria Bulgaria
Danimarca Danimarca
Estonia Estonia
Finlandia Finlandia
Francia Francia
Germania Germania
Grecia Grecia
Irlanda Irlanda
Italia Italia
Malta Malta
Norvegia Norvegia
Paesi Bassi Paesi Bassi
Polonia Polonia
Portogallo Portogallo
Regno Unito Regno Unito
Rep. Ceca Rep. Ceca
Romania Romania
Russia Russia
Slovenia Slovenia
Spagna Spagna
Svezia Svezia
Svizzera Svizzera
Turchia Turchia
Ungheria Ungheria

Oceania[modifica | modifica wikitesto]

Australia Australia

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Global Airline Guide 2016 (Part One), in Airliner World, Ottobre 2016, p. 5.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]