Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Tōken ranbu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Tōken ranbu
videogioco
Tōken ranbu logo.png
Titolo originale刀剣乱舞
Piattaformabrowser
Data di pubblicazione14 gennaio 2015
Temafantasy
SviluppoNitroplus
PubblicazioneDMM Games
Modalità di giocogiocatore singolo
Tōken ranbu
刀剣乱舞
Generefantasy
Serie TV anime
Touken ranbu: hanamaru
RegiaTakashi Naoya
Composizione seriePierre Sugiura
MusicheKenji Kawai
StudioDoga Kobo
ReteTokyo MX, BS11, KTV
1ª TV2 ottobre 2016 – in produzione
Episodi12 (in corso)
Aspect ratio16:9
Durata ep.24 min
Streaming it.Daisuki (sottotitolata)
Serie TV anime
Katsugeki/Touken ranbu
RegiaToshiyuki Shirai
MusicheHideyuki Fukasawa
StudioUfotable
ReteTokyo MX, GTV, GYT, BS11, MBS, AT-X, OHK, KSS, TVA
1ª TV1º luglio – 23 settembre 2017
Episodi12 (completa)
Aspect ratio16:9
Durata ep.24 min
Editore it.Dynit
Streaming it.VVVVID (sottotitolata)

Tōken ranbu (刀剣乱舞? lett. "Danza selvaggia di spade") è un videogioco per browser di carte collezionabili free-to-play sviluppato da Nitroplus e pubblicato il 14 gennaio 2015 da DMM Games. Un adattamento anime, prodotto da Doga Kobo e sottotitolato Hanamaru, ha iniziato la trasmissione televisiva in Giappone il 2 ottobre 2016, mentre un altro anime, sempre ispirato al gioco e prodotto da Ufotable col titolo Katsugeki/Touken ranbu, è andato in onda dal 1º luglio al 23 settembre 2017.

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Il giocatore assume il ruolo di un saggio (審神者 saniwa?) che viaggia nel tempo per affrontare le forze del male nel passato, materializzando spade leggendarie sotto forma di giovani attraenti. Il sistema di combattimento è ampiamente automatizzato, e i progressi nel gioco dipendono dalla gestione delle risorse e dal grind.

Anime[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco ha ricevuto due adattamenti anime[1]. Il primo, sottotitolato Hanamaru (花丸?), è stato prodotto da Doga Kobo per la regia di Takashi Naoya ed è andato in onda dal 2 ottobre al 18 dicembre 2016[2]. In alcuni paesi europei gli episodi sono stati trasmessi in streaming in simulcast, anche coi sottotitoli in lingua italiana, da Daisuki[3], mentre in altre parti del mondo i diritti sono stati acquistati da Crunchyroll[4]. Una seconda stagione avrà inizio a gennaio 2018[5].

Il secondo adattamento anime, intitolato Katsugeki/Touken ranbu (活劇 刀剣乱舞 Katsugeki: tōken ranbu?) e diretto da Toshiyuki Shirai presso lo studio Ufotable, è stato trasmesso tra il 1º luglio e il 23 settembre 2017. Le sigle di apertura e chiusura sono state interpretate rispettivamente da Sōma Saitō e Kalafina[6]. In Italia gli episodi sono stati trasmessi in streaming in simulcast da Dynit su VVVVID[7], mentre in America del Nord i diritti sono stati acquistati da Aniplex of America per le piattaforme Hulu, Anime Strike e Crunchyroll[8], quest'ultima delle quali ha reso disponibili gli episodi digitalmente anche in altre parti del mondo[9].

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco è stato accolto positivamente in Giappone, e al giugno 2015 ha superato il milione di utenti registrati. Secondo la critica, la sua pubblicazione ha accelerato la moda culturale giapponese delle donne katana (カタナ女子 katana joshi?) – donne interessate alle spade storiche giapponesi con le quali si mettono in posa. Tale moda ebbe inizio anni prima grazie ai videogiochi della serie Sengoku Basara, che resero le fan delle katana una parte distinta della sottocultura giapponese delle appassionate di storia[10]. La popolarità di Tōken ranbu è stata tale che una rivista di curiosità per donne giapponesi ha pubblicato un articolo sugli esercizi quotidiani da fare in base alle tecniche di combattimento del gioco[11], e la mostra di figure del Wonder Festival di Tokyo del 2015 è stata completamente dominata dagli spadaccini della serie[12].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Tōken Ranbu Browser Game Gets 2 Anime Adaptations, Anime News Network, 25 marzo 2016. URL consultato l'11 ottobre 2016.
  2. ^ (EN) Tōken Ranbu: Hanamaru TV Anime's Ad Reveals October 2 Debut, Anime News Network, 12 settembre 2016. URL consultato l'11 ottobre 2016.
  3. ^ (EN) Daisuki to Stream Long Riders!, Magic of Stella, March comes in like a lion, Occultic;Nine Anime, Anime News Network, 30 settembre 2016. URL consultato l'11 ottobre 2016.
  4. ^ (EN) Crunchyroll Adds Yuri!!! on Ice, Monster Hunter Stories, Tōken Ranbu: Hanamaru, Show By Rock!!#, Magic-kyun Renaissance, More, Anime News Network, 2 ottobre 2016. URL consultato l'11 ottobre 2016.
  5. ^ (EN) Touken Ranbu: Hanamaru Season 2's Promo Video Reveals January 2018 Debut, Anime News Network, 26 marzo 2017. URL consultato il 26 marzo 2017.
  6. ^ (EN) Katsugeki! Touken Ranbu Anime Premieres on July 1, Anime News Network, 11 giugno 2017. URL consultato l'11 giugno 2017.
  7. ^ VVVVID annuncia il palinsesto streaming dell'estate 2017, AnimeClick.it, 6 luglio 2017. URL consultato il 6 luglio 2017.
  8. ^ (EN) Katsugeki: Touken Ranbu's English-Subtitled Promo Reveals Crunchyroll, Hulu Simulcast, Anime News Network, 30 giugno 2017. URL consultato il 30 giugno 2017.
  9. ^ (EN) Crunchyroll Lists Its Regions for Katsugeki: Touken Ranbu's Streaming, Anime News Network, 1º luglio 2017. URL consultato il 2 luglio 2017.
  10. ^ (EN) Brian Ashcraft, Japan's Newest Trend: Katana Women, Kotaku, 10 giugno 2015. URL consultato l'11 ottobre 2016.
  11. ^ (EN) Scott Green, Women's Interest Magazine Offers Fitness Routine Inspired by Anthropomorphic Sword Boys of "Touken Ranbu -ONLINE-", Crunchyroll, 8 luglio 2015. URL consultato l'11 ottobre 2016.
  12. ^ (EN) Scott Wilson, Wonder Festival Summer 2015 figure exhibition completely dominated by hot male swordsmen, RocketNews24, 30 luglio 2015. URL consultato l'11 ottobre 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]