Grind (videogiochi)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Grind (molatura) è un termine utilizzato nell'ambito dei videogiochi[1], in particolare nei MMORPG e nei J-RPG, per indicare l'esecuzione ripetitiva, da parte del giocatore, di quest primarie o secondarie con l'unico scopo di far crescere il personaggio, aumentarne il livello o sbloccare nuovi contenuti più velocemente, per non essere portati a spendere soldi veri, spesso anche a scapito del divertimento[2]. In genere questo è tradotto nell'uccisione di mostri controllati dall'IA fino ad ottenere l'avanzamento di livello tramite punti esperienza, o l'acquisizione di consumabili, che sono poi spesi nell'incremento di abilità.[3]

Questo stile di gioco è tipico dei giochi free to play online, dove è necessario affrontare un numero elevato di nemici (generalmente mostri) allo scopo di aumentare il proprio livello o acquisire risorse da quelli caduti, in questo secondo caso viene spesso usato il termine farming (dall'inglese farm, fattoria) per indicare l'azione ripetitiva e sistematica di raccolta delle risorse, come avviene nel lavoro dei campi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il Grinding nei Videogiochi: Come Fanno A Mantenerli Coinvolgenti?, su plarium.com. URL consultato il 25 ottobre 2018.
  2. ^ Sorens, Neil, Rethinking the MMO, in Gamasutra, 26 marzo 2007.
  3. ^ (EN) What is Grinding? - Definition from Techopedia, in Techopedia.com. URL consultato il 25 ottobre 2018.
Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi