Supersonic Acrobatic Rocket-Powered Battle-Cars

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Supersonic Acrobatic Rocket-Powered Battle-Cars
videogioco
Titolo originaleSupersonic Acrobatic Rocket-Powered Battle-Cars
PiattaformaPlayStation 3
Data di pubblicazioneFlags of Canada and the United States.svg 9 ottobre 2008
Zona PAL 12 febbraio 2009
GenereCalcio
SviluppoPsyonix Studios
PubblicazioneSony Computer Entertainment
Modalità di giocoGiocatore singolo, Online, Multigiocatore
Periferiche di inputSixaxis o Dualshock 3
SupportoDownload
Fascia di etàPEGI: 3
Seguito daRocket League

Supersonic Acrobatic Rocket-Powered Battle-Cars è un videogioco sportivo del 2008, sviluppato da Psyonix Studios e pubblicato da Sony Computer Entertainment in esclusiva per PlayStation 3.

Il gioco è stato pubblicato il 9 ottobre 2008 in Nord America, mentre in Europa è uscito il 12 febbraio 2009.

Gameplay[modifica | modifica wikitesto]

Lo scopo del gioco, simile al calcio, è quello di mandare un pallone nella porta della squadra avversaria con delle macchine telecomandate. La squadra che ha realizzato più gol entro cinque minuti vince la partita (in caso di parità si va al golden goal). Gli incontri variano dagli 1vs1 ai 4vs4.

Nel gioco sono presenti due modalità in single-player e gli scontri singoli online. È possibile giocare fino a quattro giocatori contemporaneamente sulla stessa console in split-screen o in modalità online.

Mappe e vetture[modifica | modifica wikitesto]

Al lancio del gioco erano presenti soltanto quattro mappe (Urbano, Devastazione, Utopia e Cosmico), ma nell'agosto del 2009 ne sono state aggiunte altre due (Galeone e Stadio).[1]

Grazie al completamento di alcuni minigiochi è possibile sbloccare altre sei vetture, oltre a quella principale.

Sequel[modifica | modifica wikitesto]

Nel marzo del 2011 Psyonix Studios ha annunciato di essere al lavoro per un sequel del gioco.[2] Nel febbraio del 2014 è stato confermato che il sequel, dal titolo Rocket League, sarebbe uscito nell'estate del 2015.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]